Novità nell’Offerta Formativa del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere per l'a.a. 2017/2018

Internazionalizzazione, doppio titolo Italia-Spagna e accesso programmato.

Novità nell’Offerta Formativa del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere
 
A partire dal nuovo anno accademico 2017/2018 il Dipartimento di Lingue e Letterature straniere presenta per i propri corsi di laurea alcune importanti novità che mirano a potenziare ulteriormente la qualità dell’Offerta Formativa e a promuoverne l’internazionalizzazione.
L’attuale corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature comparate europee ed extraeuropee prenderà il nome di Comparative European and Non-European Languages and Literatures e prevederà – fatti salvi gli insegnamenti delle aree linguistico-letterarie, tenuti nelle rispettive lingue (francese, russo, spagnolo, tedesco) – un percorso formativo interamente in lingua inglese, diretto anche a studenti non di madrelingua italiana e inteso a favorire la cooperazione internazionale nei campi della formazione, della ricerca e della produzione di servizi.
All’interno del corso di laurea magistrale internazionalizzato verrà inoltre attivato un percorso formativo per l’ottenimento della Laurea a doppio titolo con l’Universidade da Coruña (Spagna), al termine del quale verranno rilasciati due titoli di studio equipollenti, uno italiano e l’altro spagnolo. Gli studenti iscritti a tale percorso trascorreranno un semestre di studio presso l’ateneo spagnolo e avranno la possibilità di partecipare a iniziative volte a promuovere la loro formazione in ambito internazionale.
 
Sempre con l’obiettivo di garantire ulteriormente la qualità e la sostenibilità dell’Offerta Formativa, a partire dal nuovo anno accademico 2017/2018 il corso di laurea triennale in Lingue e letterature straniere sarà ad accesso programmato come già il corso di laurea triennale in Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale, che quest’anno ha avuto ben 1200 richieste di iscrizione. I posti saranno così suddivisi:
- Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale: 600 posti
- Lingue e letterature straniere: 290 posti
L’accesso programmato si basa sull’accertamento di competenze linguistiche e di competenze di base in ambito umanistico. L’importante novità introdotta quest’anno consiste nel fatto che la tradizionale prova d’accesso, il test informatizzato B1 di lingua inglese, verrà integrata con un test comune dell’area umanistica sviluppato in collaborazione con il consorzio CISIA. Il test verificherà in particolare la capacità di comprensione del testo, le conoscenze acquisite negli studi e il ragionamento critico logico.
 
Con le importanti novità nei corsi di laurea indicati, oltre all’ulteriore qualificazione e specializzazione del corso di laurea triennale in Lingue e Culture per l’Editoria e del corso di laurea magistrale in Lingue per la comunicazione turistica e commerciale, il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere intende garantire agli studenti una qualità della didattica sempre migliore, puntando su una formazione internazionale e fornendo strumenti di primo livello per entrare nel mondo del lavoro con un orizzonte globale.