"In my end is my beginning": Maria Stuarda regina di Scozia tra storia e mito - Giornata di studi

  Monday, December 16, 2019

In occasione dell’uscita del film sulla regina Maria Stuarda, intitolato Mary Queen of Scots, presentato nelle sale cinematografiche italiane nel 2019, e nell'ambito della Winter School "Intrecci", il Dipartimento, il Gruppo di studio sul Cinquecento francese e il Dottorato in  Letterature straniere, Lingue e Linguistica, organizzano una giornata di studio su uno dei personaggi storici che più ha ispirato e che ispira ancora oggi il mondo artistico e letterario.

 La vicenda tragica di Maria Stuarda, regina di Francia e regina di Scozia, decapitata per volere della cugina Elisabetta I d’Inghilterra nel 1587, dà vita nel XVI secolo ad un vero e proprio corpus letterario che comprende cronache, relazioni storiche, pamphlets, poesie, elogi e numerose pièces teatrali realizzate in Francia, in Italia, in Inghilterra e in Spagna. Un’immensa fortuna letteraria e artistica, quella della sovrana scozzese, cominciata nel Rinascimento e alimentatasi nei secoli per giungere fino ai giorni nostri.

 La giornata di studio, prevista per il 16 dicembre 2019, costituisce occasione di approfondimento e anche di confronto tra specialisti appartenenti a differenti ambiti: da quello letterario a quello artistico, storico e anche cinematografico. Gli studiosi intendono creare uno spazio di riflessione utile ad indagare l’impatto della storia drammatica di Maria Stuarda, personaggio storico che cristallizza le tensioni politiche e religiose di un’epoca, sulla società del tempo. Ci si potrà interrogare, inoltre, su tutti quegli elementi che fanno della regina di Scozia un vero e proprio mito letterario, una protagonista che non cessa di ispirare scrittori, pittori e registi nel corso dei secoli.


Attachments