Dottorati di ricerca

Offerta formativa attuale

Dottorato in Letterature Straniere, Lingue e Linguistica
Il Dottorato in Letterature Straniere, Lingue e Linguistica intende promuovere una formazione di alto livello incentrata sull’integrazione tra studi linguistici, letterari e culturali allo scopo di formare una coscienza critica della realtà multiculturale e plurilinguistica dell’Europa e del mondo globale e la capacità di agire su tale realtà. Il dottorando acquisirà strumenti metodologici e teorici atti a condurre la propria ricerca, che potrà svolgersi nei vari campi culturali e professionali dello studio delle lingue, culture e letterature europee ed extraeuropee.
 
Nel curriculum Letterature e Culture Straniere gli apporti della teoria critica in ambito letterario valorizzeranno una dimensione interdisciplinare ed interculturale fornendo gli strumenti per un costante aggiornamento delle interfacce estetiche e storiche e permettendo un’interrogazione attenta dei rapporti tra testo letterario e contesto, tra opere letterarie e relativi saperi.
 
Nel curriculum Lingue Straniere e Traduzione la dimensione delle lingue straniere (inglese, tedesco, spagnolo, francese, russo) verrà studiata nelle sue diverse realizzazioni, con riferimento alle varietà diacroniche, diastratiche, diatopiche e diafasiche. Particolare attenzione verrà dedicata agli studi terminologici, lessicologici e lessicografici, anche in ottica contrastiva e traduttologica, integrando diverse metodologie d’analisi testuale che comprendano anche l’ausilio di corpora linguistici.
 
Il curriculum internazionalizzato di Linguistics, infine, offrirà una formazione specifica nei diversi livelli di analisi della linguistica, nonché una specializzazione in ambiti quali lo studio del contatto linguistico germanico-romanzo, le patologie del linguaggio, la linguistica storica e la linguistica comparata indoeuropea. Fornisce una formazione in metodologie tradizionali (p. es. l’indagine sul campo dialettologico), di laboratorio (p. es. le analisi acustiche di dati audio) e sperimentali (p. es. impiego dell’EEG per lo studio dei potenziali evocati, trattamento, gestione e accessibilità di dati linguistici).

Corsi non attivi nell'anno accademico attuale

Dottorato in Anglofonia (ultimo ciclo attivato 28° - anno 2013) Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
Il dottorato in Anglofonia, della Scuola di Dottorato in Studi Umanistici, è fondato su settori scientifico-disciplinari connessi che trovano un comune riferimento agli Englishes e alle culture del Regno Unito, Stati Uniti e paesi anglofoni, si focalizza sull’indagine di aspetti fondamentali della comunicazione nelle sue realizzazioni linguistiche, culturali e letterarie, e gode di una omogeneità che gli deriva da un’affinità di interessi tematici e metodologici dei docenti e ricercatori coinvolti. La formazione del dottorando è volta a specificare, nell’arco del triennio fini e metodi di ricerca nei tre ambiti su nominati, secondo due direttrici fondamentali: acquisizione da parte del dottorando di una solida impostazione metodologica linguistico-teorica, comprendente l’ampia gamma in cui si sono venuti articolando gli studi in questo campo nelle aree di lingua inglese (global English). Nel mentre svolgerà un’approfondita riflessione teorica, d’impianto semantico e psicolinguistico, il dottorando sarà anche impegnato in laboratori in vista di ricerche di tipo applicativo, con particolare accento sulle problematiche dell’insegnamento e dell’apprendimento specialistico della lingua applicato all’inglese nelle sue varianti europee, americane, del Canada, dell’Australia, della Nuova Zelanda, dei paesi anglofoni in Africa e Asia. In questo ambito il dottorando verrà progressivamente dotato anche di una sicura metodologia scientifica per quanto attiene la teoria e prassi traduttiva, nonché la mediazione linguistico-culturale rappresentata dal sempre crescente impatto dell’inglese come lingua franca o L2; acquisizione di una duttile e sempre più sofisticata metodologia di ricerca orientata verso un’indagine tipologica delle singole eppure collegate culture del mondo di lingua inglese; verso l’individuazione delle specificità delle scritture letterarie e paraletterarie in chiave diacronica e sincronica; verso una meditata rivisitazione teorico-pratica dei generi, anche nella loro realizzazione metaletteraria e postmoderna; verso uno studio sempre più approfondito dell’interazione dei fenomeni culturali (letteratura e teatro, cinema, TV, scienza, filosofia, arti figurative, musica, moda e costume, folklore), e fruendo costantemente e criticamente dell’imprenscindibile contributo di conoscenza dato dalle Teorie della letteratura di matrice anglo americana.
Dottorato in Letterature Straniere e Scienze della Letteratura (ultimo ciclo attivato 28° - anno 2013) Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
Il dottorato in Letterature Straniere e Scienza della Letteratura della Scuola di Dottorato in Studi Umanistici è riservato a laureati che intendono approfondire le conoscenze nell’ambito delle letterature moderne, delle filologie e delle discipline ad esse collegate, con un carattere marcatamente comparatistico e interdisciplinare. Fine del corso è perfezionare la formazione di base nelle suddette discipline e l’acquisizione della metodologia e delle competenze teoriche e applicative necessarie alla ricerca in ambito letterario, che possono essere utilizzate anche in ambiti didattici e professionali.<
Dottorato in Lingue, Letterature e Culture Straniere Moderne Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
Alla luce delle tendenze teoriche e metodologiche più innovative, il Dottorato in Lingue, Letterature e Culture Straniere Moderne intende promuovere l’integrazione tra studi linguistici, letterari e culturali allo scopo di formare una coscienza critica della realtà multiculturale e plurilinguistica dell’Europa e del mondo globale e la capacità di agire su tale realtà. Gli obiettivi formativi sono volti all’acquisizione da parte dei dottorandi delle competenze teoriche, metodologiche e applicative nei diversi ambiti di pertinenza del Dottorato. Segnatamente, il dottorando acquisirà strumenti metodologici e teorici atti a condurre la propria ricerca, che potrà svolgersi nei vari campi culturali e professionali dello studio delle lingue, culture e letterature europee ed extraeuropee.
Gli apporti della teoria critica valorizzeranno una dimensione interdisciplinare ed interculturale e forniranno gli strumenti per un costante aggiornamento delle interfacce estetiche e storiche; inoltre, permetteranno una interrogazione attenta dei rapporti tra testo (letterario e non) e contesto, tra opere (letterarie e non) e relativi saperi linguistici. Il Dottorato in Lingue, Letterature e Culture Straniere Moderne sarà quindi un territorio ideale per favorire l’incontro ed il dialogo tra culture e lingue diverse, valorizzando anche i saperi di frontiera. La dimensione delle varie lingue (inglese, tedesco, spagnolo, francese, russo) verrà infatti studiata nelle sue dimensioni sincroniche e diacroniche con particolare attenzione alle loro variazioni e varietà. L’ampio ventaglio delle opportunità e delle metodologie di ricerca favorirà l’acquisizione di competenze utilizzabili in un contesto nazionale e internazionale, ad un alto livello scientifico, oltre che professionale, nel campo dei media, della traduttologia letteraria e della mediazione culturale, e all’interno di fondazioni, archivi, biblioteche e enti pubblici.
 
Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.