Insistenze coloniali. Discorsi, pratiche e pensieri ispano-americani al crocevia della modernità

Starting date
December 21, 2015
Duration (months)
36
Departments
Foreign Languages and Literatures
Managers or local contacts
Salvi Luca

La critica degli ultimi anni ha continuamente riaffermato l’urgenza di tornare a leggere le relazioni, spesso sotterranee e dissimulate, che le culture ispanoamericane attuali intrattengono con il passato coloniale (Dussel 1994, 2003; Mignolo 1995, 2007; Quijano 1992). Le dinamiche politiche e culturali che presiedono alla formazione degli Stati nazione indipendenti, così come le proposte estetiche e critiche intorno all’idea di una modernità ispanoamericana che attraversano il XIX e il XX secolo, esibiscono l’effettività di un percorso genealogico che collega intimamente le modernità ispano-americane con quella concettualità, tutta occidentale, che a partire dal XVI secolo aveva proceduto alla conquista, materiale e immaginaria (Gruzinski 1988), delle culture indigene.

Da questa prospettiva, ogni formulazione ispano-americana del concetto di modernità appare edificata su una rete di dispositivi, concetti e presupposti discorsivi e simbolici del tutto “fuori luogo” (Schwarz 1972, 1973). Una rete che, d’accordo con la tendenza universalizzante ed egemonica del progetto moderno occidentale (Habermas 1985), torna continuamente a riproporre, nel luogo di quelle che un tempo furono le periferie dell’impero coloniale ispano-lusitano, gli stessi meccanismi di differenze e gerarchie che, durante il lungo periodo coloniale, avevano messo in relazione il centro culturale europeo con la radicale alterità delle civiltà precolombiane. A partire da queste constatazioni, il progetto di ricerca ha come suo obbiettivo principale quello di ripensare criticamente le forme e i modi attraverso i quali le culture ispano-americane hanno pensato, nel corso dei secoli, il proprio “essere moderne”.

A questo scopo si procederà all’analisi di un corpus testuale essenzialmente eterogeneo e sostanzialmente duplice. Da una parte, si analizzeranno quei testi – letterari, ma anche critici, teorici e politici – in cui, fra il XIX e il XX secolo, meglio emerge la volontà di elaborare le forme di una modernità latinoamericanista. Dall’altra, verranno presi in considerazione alcuni testi centrali della cultura coloniale Novohispana, che, d’accordo con E. Dussel (2003), costituisce la prima manifestazione globale del progetto moderno.

Budget previsto per missioni: 3.000 €

Project participants

Luca Salvi
Temporary Assistant Professor

Activities

Research facilities