Robert Musil redattore del Giornale del Soldato (Soldatenzeitung) dal punto di vista delle digital humanities/Robert Musil chief editor of the “Journal of the soldiers” from the perspective of the Digital Humanities

Starting date
February 3, 2017
Duration (months)
24
Departments
Foreign Languages and Literatures
Managers or local contacts
Salgaro Massimo

Robert Musil, uno dei maggiori autori della letteratura tedesca del Novecento, ha combattuto nelle fila dell’esercito austriaco sul fronte italiano. Durante il primo conflitto mondiale, dal 1915 al 1917, Musil fu anche caporedattore della Tiroler Soldatenzeitung a Bolzano e, successivamente, del giornale Heimat, la cui redazione si trovava a Vienna. Questa attività di Musil ha da sempre costituito un problema filologico per la critica musiliana, che non è mai riuscita ad attribuire la paternità di questi testi attraverso dei criteri scientifici e non ha mai tentato di definire accuratamente lo stile dell’autore. Proprio attraverso delle analisi stilometriche sulla versione digitalizzata delle riviste in questione vorremmo fornire un contributo decisivo sia al dibattito scientifico su questo tema controverso nella critica musiliana, sia alla nuova edizione scientifica digitale dell’opera omnia di Musil, attualmente in corso di pubblicazione. Con questo progetto, infine, si intende fare nuova luce sul tema dell’esperienza della guerra in Musil, letto attraverso questi testi di tipo propagandistico, che sono stati censurati dalla maggior parte degli studi musiliani per non intaccare l’immagine dello scrittore.
 
Robert Musil, one of the most important authors of the 20th century German literature, fought in the Austrian army at the Italian front. During the First World War, between 1915 and 1917, Musil was also chief editor of the Tiroler Soldatenzeitung in Bozen and later of the Viennese journal Heimat. This activity has always been a philological problem for Musil scholars, who were not able to attribute these texts to the author through scientific criteria and never attempted to define carefully his style. By stylometrics analysis on the digital editions of these journals, we would like to provide a crucial contribution to both the scientific debate on this controversial topic of Musil criticism and the new forthcoming digital scientific edition of Musil’s collected works. Furthermore this project aims to shed a new light on the topic of Musil’s war experience, always read through these propagandistic texts, which have been censored by Musil scholars in order to not undermine the image of the author. (29.896€)

Project participants

Simone Rebora
Research Scholarship Holders
Massimo Salgaro
Assistant Professor

Activities

Research facilities