Corso di Perfezionamento in Letterature della migrazione

Overview

AVVISO: Il Corso di perfezionamento in Letterature della migrazione non è attivato per l'a.a. 2018/2019
Il Corso intende interrogare in un’ottica comparativa i modi in cui i testi letterari danno espressione all’esperienza della migrazione. A ridosso delle eredità postcoloniali e nella continuazione di politiche neo-coloniali e neo-imperiali, in uno scenario geo-politico dominato da guerre, dittature, mancanza di sostentamento economico e cambiamenti climatici, il fenomeno migratorio è quanto mai prepotentemente alla ribalta della nostra contemporaneità, a livello globale. L’analisi geo-politica è quotidianamente sollecitata dai fenomeni migratori a studiarne l’intima relazione con concetti-base quali i confini/le frontiere, l’identità etnica e culturale, il rapporto tra migrazione e cittadinanza. L’antropologia è direttamente investita e chiamata a studiare il fenomeno nelle sue dimensioni sociali e culturali, in un approccio olistico inteso a considerare insieme i molti e diversi aspetti dei complessi fenomeni migratori. Non è un caso, tuttavia, che gli stessi antropologi si siano giovati della scholarship nata dagli studi della critica letteraria e culturale della postcolonialità, la quale ha sviluppato un ricco apparato concettuale applicabile a una complessa comprensione dei processi migratori e dei loro effetti sulle genti, sulle esistenze personali, al di là della mera, e scontata, dimensione economica delle stesse. Ecco perché conoscere da vicino la letteratura della migrazione ─ divenuta, per necessità geo-politica, assai vasta e ricca di espressioni (non ultime, le scritture autobiografiche raccolte da operatori sul campo dell’assistenza umanitaria) ─ è cruciale per comprendere il nostro mondo, la nostra stessa realtà. E ciò soprattutto in vista di una mediazione scolastica per chi sceglie la professione dell’insegnamento nell’ambito di una società in cui il dialogo interculturale è sempre più necessario. Al di là dell’indiscusso interesse documentale di tante e varie espressioni di scrittura migrante attualmente esistenti in vari circuiti (convegni, festival, riviste dedicate, siti web), il corso intende focalizzarsi su testi letterari selezionati e discussi da docenti appartenenti alle aree linguistico-letterarie caratterizzanti l’offerta formativa del Dipartimento (i.e. anglofona, ispanofona, germanofona, slavofona, francofona), testi selezionati in virtù della loro esemplarità nel rendere, con efficacia artistico-estetica, l’esperienza della dislocazione, del trauma, della perdita, della marginalizzazione e dell’acculturazione. L’interrogazione e rivisitazione del concetto di ‘casa’, di ‘appartenenza’, di ‘straniero’, di identità linguistico-culturale comporteranno anche la riflessione critica sul concetto di global citizenship e sulle sue implicazioni nel contesto attuale. Il corso offrirà pertanto una preziosa occasione di sviluppo e di perfezionamento di competenze già possibilmente acquisite nel percorso di laurea triennale e specialistica (in primis negli insegnamenti delle letterature d’area) su un ambito, quello della letteratura della migrazione, che si distingue da quanto già proficuamente offerto in alcuni atenei (citiamo, in particolare, esperienze molto interessanti condotte sul campo della scrittura di migrazione in Italia presso le università di Palermo, Roma, Bologna e Venezia) per l’impostazione comparatistica, la quale, pur non trascurando i contributi teorici provenienti dall’area italofona (è previsto, infatti, l’invito a docenti esperti di quell’ambito), affronta e con-fronta testi dalle letterature di cui sopra.

Course details

Type
Advanced postgraduate course
Duration
0 years
Degree class
CP - Advanced courses (university)
Supervisory body
Comitato scientifico del Corso di Perfezionamento in Letterature della migrazione
Teaching and course administration
Operational unit
Location
VERONA
Main Department
Foreign Languages and Literatures
Macro area
Humanities
Subject area
Foreign Languages and Literatures

Studying