La "Pamela" di Richardson in Francia

Starting date
October 1, 2003
Duration (months)
12
Departments
Foreign Languages and Literatures
Managers or local contacts
Piva Franco
Keyword
Richardson, Romanzo francese, Settecento

La ricerca si propone di porre in discussione il luogo comune secondo il quale la conoscenza e l'influenza di Richardson in Francia sono legate ai nomi di Prévost, che tradusse/adattò "Clarissa Harlowe" nel 1751, Grandisson nel 1756 e soprattutto di Diderot che nel 1762 pubblicò un ditirambico "Eloge" dello scrittore inglese. In realtà, la conoscenza di Richardson da parte dei Francesi risale a "Pamela", la cui prima traduzione nella lingua di Voltaire, del 1742, ebbe un impatto sul pubblico e sulla critica di una straordinaria rilevanza e conseguenza che non è stato ancora studiato né nella sua articolazione storica, né negli esiti che esso ebbe sia a livello di discussione critica che di creazione letteraria. E' la storia di questa traduzione e del suo impatto sulla cultura e sulla letteratura francese che la presente ricerca intende ricostruire nei suoi più diversi aspetti (traduttore, traduzione, reazioni del pubblico, reazioni della critica, imitazioni e parodie, influenze profonde sulla letteratura francese, narrativa in specie, ecc.): il tutto attraverso un'indagine, da svolgere nelle biblioteche parigine, sulle corrispondenze e sui giornali dell'epoca, per quanto riguarda le testimonianze dei lettori e le reazioni della critica, e sui testi che più o meno esplicitamente si richiamano alla "Pamela" di Richardson, per le imitazioni, le parodie e le influenze in genere.

Sponsors:

Funds: assigned and managed by the department

Project participants

Franco Piva
Emeritus Professor

Activities

Research facilities