VIAGGI DI LETTERATURA E PROPAGANDA DALL'URSS AGLI USA

Data inizio
1 settembre 2016
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Aloe Stefano
Parole chiave
"ODEPORICA","PIL'NJAK","RAPPORTI CULTURALI USA-URSS","VIAGGI IN AMERICA","ANNI '20-'30"

L'obiettivo è focalizzare le strategie che motivano i viaggi di scrittori e letterati dell'URSS (anni '20 e '30) negli Stati Uniti (e in Europa), le tematiche affrontate, l'impostazione data agli scritti letterari e pubblicistici che fanno seguito a questi viaggi al ritorno in URSS.
Il quadro generale dell'epoca vede un paese del tutto "nuovo" che suscita reazioni internazionali contrastanti, tanto a livello diplomatico (a lungo l'URSS non è riconosciuta dagli Stati Uniti e da molti altri stati) che a livello politico e culturale (molti intellettuali guardano alla rivoluzione russa come ad un capitolo nuovo e promettente per la storia umana, con una iniziale possibilità di identificare con la rivoluzione bolscevica le istanze innovative delle avanguardie artistiche russe). E' il periodo in cui diversi intellettuali europei sono attratti dalla possibilità di visitare il paese dei sovet, per verificarne l'entità.
In particolare si percepisce una speciale attrazione per gli Stati Uniti d'America fra gli intellettuali sovietici: da un lato è lo stato del capitalismo per antonomasia, e quindi il principale nemico ideologico dell'URSS; ma dall'altro lato si tratta del paese più simile, per cultura ("nuova", un "nuovo mondo") e per caratteristiche sociali. L'America attrae per lo sviluppo del cinema come arte di massa, ma anche per la simpatia verso l'esperimento sovietico che viene percepita tra molti intellettuali americani. Alcuni viaggi di letterati sovietici appaiono come tentativi di creare ponti e di diminuire le distanze (alla fine degli anni '20, anche in mancanza di rapporti diplomatici, USA e URSS sono interessate ad avviare un intenso rapporto economico basato su tecnologia americana). Si prenderanno in esame in particolare il viaggio di Boris Pil'njak, descritto nel "romanzo" O-Kej, nonché i viaggi di Il'f e Petrov, Vladimir Majakovskij, Sergej Ejzenstejn e Grigorij Aleksandrov.

Spese previste:
Missioni (con partecipazione a convegni) 2500 €
Pubblicazioni 250 €
Altre spese 250 €
 

Partecipanti al progetto

Stefano Aloe
Professore associato
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Letteratura russa e letterature slave comparate
Letterature russe comparate
Filologia slava
Slavonic Philology

Attività

Strutture