The representation of madness by Australian women writers

Data inizio
1 ottobre 2015
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Pes Annalisa
Parole chiave
madness, alienation, Australian women

Il progetto intende analizzare la rappresentazione letteraria della mente alienata/folle in alcuni romanzi e racconti di scrittrici australiane (Kate Grenville, Janette Turner Hospital, Barbara Hanrahan) osservando come la condizione di follia/alienazione diventi veicolo di emarginazione e disintegrazione dell’io ma anche forma di (auto-)rivelazione come riflesso di assunti culturali, valori sociali, restrizioni, soprattutto se considerati in rapporto ai termini di “race, class and gender”. In particolar modo verrà dato spazio all’analisi dell’alienazione mentale come condizione di resistenza alle convenzioni oppressive del potere patriarcale e alle costrizioni sociali imposte sul gender. Verrà indagato come quest’ultimo aspetto si carichi per alcune scrittrici di implicazioni postcoloniali rappresentando un’allegoria della lotta contro il potere imperiale.  Si osserverà inoltre come la raffigurazione della follia determini l’organizzazione di tempo, spazio e plot all’interno del tessuto narrativo e come le narrazioni della follia vadano necessariamente ad intrecciarsi con la poetica della follia e con l’estetica letteraria che la rappresenta.
IMPORTO PREVISTO RELATIVO ALLE MISSIONI:
1000 EURO (FUR Annalisa Pes)
 

Partecipanti al progetto

Annalisa Pes
Ricercatore
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Letteratura inglese e letterature anglofone
Critical Theory & Poetics
Letteratura inglese e letterature anglofone
Cultural Studies: Colonialism/Colonial Discourse
Letteratura inglese e letterature anglofone
Literature (General): Comparative literature  (DFLL)
Letteratura inglese e letterature anglofone
Literature (General): Comparative literature  (DLLS)

Attività

Strutture