Informatica per gli studi umanistici (2018/2019)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S02248
Docente
Tiziana Mancinelli
Coordinatore
Tiziana Mancinelli
crediti
6
Settore disciplinare
INF/01 - INFORMATICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I semestre dal 1-ott-2018 al 12-gen-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Questo corso ha l’obiettivo di fornire i fondamenti essenziali e le abilità pratiche in diversi campi della testualità digitale, presentando le teorie e i metodi dell'informatica umanistica anche in campo internazionale. Il corso si divide in due parti: la prima parte verrà dedicata alle diverse fasi di realizzazione di una edizione scientifica digitale. La seconda si concentrerà su principali metodologie e strumenti per l’analisi computazionale del testo letterario.

Programma

Il corso prevede la trattazione dei seguenti argomenti:

- Fondamenti di Informatica umanistica e della testualità digitale. Introduzione alla storia dell’evoluzione del Web. Edizioni scientifiche digitali.

- Standard e codifica dei caratteri, multimedialità, l'architettura dell'informazione;

- I linguaggi di marcatura: XML, HTML5, CSS. Verrà dedicato particolare spazio all'uso del linguaggio di marcatura TEI (Text Encoding Initiative) e agli strumenti e alle risorse per il suo utilizzo, assieme agli editor di supporto;

- L’edizione scientifica digitale: verranno individuate i diversi metodi che intervengono nella realizzazione di una risorsa digitale; verrà data particolare attenzione alla modellizzazione delle strutture testuali, alla trascrizione e all’apparato critico.

- Analisi del testo: metodologie e applicazioni. Principali tecniche di analisi computazionale: Stilometria, Topic Modeling, Sentiment Analysis

La seconda parte del corso verrà eseguita in compresenza con il Dott. Simone Rebora.


BIBLIOGRAFIA

Introduzione:

Susan Hockey, 2004, "The History of Humanities Computing", in A Companion to Digital Humanities, ed. Susan Schreibman, Ray Siemens, John Unsworth. Oxford: Blackwell. Online: http://www.digitalhumanities.org/companion/view?docId=blackwell/9781405103213/9781405103213.xml&chunk.id=ss1-2-1&toc.depth=1&toc.id=ss1-2-1&brand=defaultx

Prima parte - Edizione scientifica digitale:

Elena Pierazzo, Tiziana Mancinelli, 2018, Che cos'è un'edizione scientifica digitale? Roma: Carocci.
DariahTeach - https://teach.dariah.eu/ in particolare "Digital Scholarly Editions: Manuscripts, Texts and TEI Encoding" -
Elena Pierazzo, 2005, La codifica di testi. Una introduzione. Roma: Carocci (Capitolo 1)

Seconda parte - Metodi computazionali:

Ted Underwood, 2017, "A Genealogy of Distant Reading." Digital Humanities Quarterly 11(2). Online: http://www.digitalhumanities.org/dhq/vol/11/2/000317/000317.html
J. Berenike Herrmann, Karina van Dalen-Oskam, and Christof Schöch, 2015, "Revisiting Style, a Key Concept in Literary Studies." Journal of Literary Theory 9(1): 25-52. Online: https://zenodo.org/record/50893
Fabio Ciotti, 2017, "What's in a Topic Model? Critica teorica di un metodo computazionale per l’analisi del testo." Testo e Senso 18. Online: http://testoesenso.it/article/viewFile/462/pdf_227
Simone Rebora and Federico Pianzola, 2018, "A New Research Programme for Reading Research: Analysing Comments in the Margins on Wattpad." DigitCult 3(2): 19–36. Online: http://www.digitcult.it/index.php/dc/article/view/67/62

Modalità d'esame

La frequenza al corso è vivamente consigliata. Materiali e risorse saranno forniti durante il corso come supporto alle lezioni.

Chi non è in grado di frequentare le lezioni deve concordare il programma con l'insegnante.

La prova d'esame è scritta.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018