Lingua inglese II (LS) (2009/2010)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S02050
Docente
Maria Ivana Lorenzetti
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-LIN/12 - LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA INGLESE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II semestre dal 22-feb-2010 al 31-mag-2010.

Orario lezioni

II semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.30 - 19.00 lezione Aula 2.6  
martedì 10.00 - 11.30 lezione Aula T.10  

Obiettivi formativi

Text Pragmatics and Text Types

Il corso offre un approfondimento sull’analisi pragmatica della lingua inglese. Partendo dalle nozioni di inferenza, implicatura conversazionale ed atti linguistici, offrirà poi approfondimento sull’analisi testuale basandosi sul modello introdotto da De Beaugrande-Dressler (1980), focalizzandosi sulle caratteristiche precipue delle diverse tipologie testuali.

Programma

Gli argomenti trattati copriranno le seguenti aree:
- Conversational Implicature
-Speech-Act Theory
- Testo, contesto e co-testo; testo vs. non testo;
- Il modello di analisi testuale di De Beaugrande-Dressler (1981);
- La nozione di tipologia testuale e di genere;
- Analisi linguistica dei diversi tipi testuali

Bibliografia

Testi di base ( Tutti i testi indicati sono reperibili in una dispensa presso la Copisteria Replay, Via San Francesco 18)

Programma per la Prova Scritta

Biber Douglas (1989) “A Typology of English Texts” Linguistics 27: 3-43 De
Beaugrande Robert and Wolfgang U. Dressler (1980) Introduction to Text Linguistics, London, Longman (Basic Notions)
Huang, Yan (2006) Pragmatics, Oxford, Oxford University Press (Ch. 1; Ch.2: 23-35; 54-63; Ch.4 : 93-131)
Lakoff, Robin Tolmach (2009) “Conversational Logic” in J. Verschueren and J.Ola Ostman (eds.) Key Notions for Pragmatics, Amsterdam, John Benjamins: 102-113.
Merlini Barbaresi Lavinia (2003) “Towards a Theory of Text Complexity” in L. Merlini Barbaresi (ed.) Complexity in Language and Text, Pisa, Edizioni Plus
Merlini Barbaresi Lavinia (2004) “ A Model for Defining Complexity in Descriptive Text Type”, Folia Linguistica XXXVIII/3-4: 355-381.
Trosborg, Anna (1997) “Text Typology: Register, Genre and Text Type”, in A. Trosborg (ed.) Text Typology and Translation, Trosborg, Anna (ed.), Amsterdam, John Benjamnins: 4-23.



Programma per la Prova Orale

Lorenzetti, Maria Ivana (2008) “The Complexity of Political Discourse”, In M. Bertuccelli Papi, A. Bertacca and S. Bruti (eds.) Threads in the Complex Fabric of Language and Text. Linguistic and Literary Essays in Honour of Lavinia Merlini Barbaresi, Pisa, Felici Editore:
Lorenzetti, Maria Ivana (2008) “The Null Instantiation of Objects as a Polysemy-Trigger. A Study of the English verb See” Lexis - E-Journal in English Lexicology , vol. 1 , 1: 59-83.
Merlini Barbaresi Lavinia (2003) “Towards a Theory of Text Complexity” in L. Merlini Barbaresi (ed.) Complexity in Language and Text, Pisa, Edizioni Plus
Gotti, Maurizio (2006) “The Language of Tourism as Specialized Discourse’, in O. Palusci and S. Francesconi (eds) Translating Tourism: Linguistic / Cultural Representations. Università di Trento: Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Filologici:15-34.
Leech Geoffrey and Jenny Thomas (1990) “Language, Meaning and Context:Pragmatics” in N. Collinge (ed.) An Encyclopaedia of Language, London, Routledge: 173-206.
Van Dijk T. (2008) “Discourse and Manipulation”, in Discourse and Power, London, Palgrave: 211-236

Studenti non-frequentanti

In aggiunta ai testi in bibliografia, gli studenti non frequentanti e coloro che non hanno un background di semantica, dovranno leggere anche il seguente testo

Saeed John (2003) Semantics, London, Blackwell (Ch.1-2-3-5-6-7)


Testi di riferimento per approfondimento (opzionali):

Biber, Douglas, Susan Conrad and Geoffrey Leech (2002) Longman Student Grammar of Spoken and Written English, London, Longman

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno segnalate dalla docente ad inizio corso, con specificazioni per i diversi corsi di laurea.
Ogni variazione dei testi d’esame sarà segnalata sulla pagina web del corso.

Modalità d'esame

L’esame consisterà in due prove:
a) una prova scritta in lingua inglese sull’analisi testuale.
b) una prova orale che verterà su una serie di articoli forniti dalla docente all’inizio del corso. La prova scritta è propedeutica per sostenere l’orale.

Per gli studenti frequentanti (almeno il 80% delle presenze) sarà possibile sostenere la prova con un compito, la cui data sarà concordata durante il corso, e che si terrà entro l’inizio del mese di Maggio. In questo caso non sarà necessario sostenere anche la prova orale.

Alternativamente sarà possibile sostenere l’esame a partire dalla sessione estiva di giugno-luglio, previo conseguimento del certificato CLA C2.
Il voto finale dell’esame è comprensivo della certificazione CLA C2, e sarà registrato dalla docente al completamento delle varie parti d’esame.

Competenza Linguistica Richiesta

Competenza linguistica richiesta
Livello 5 (ALTE), C2 (Consiglio d'Europa). La verifica della competenza linguistica si basa sulle certificazioni rilasciate dal CLA (Centro Linguistico di Ateneo) o da altri enti accreditati, come indicato nella Guida dello studente.

Propedeuticità: Lingua Inglese 1 LS; Competenza Linguistica C2 (esame da 6 CFU - Prima Lingua)