Letteratura inglese III [CInt] (2008/2009)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00865
Docente
Silvia Bigliazzi
crediti
6
Settore disciplinare
L-LIN/10 - LETTERATURA INGLESE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I semestre dal 1-ott-2008 al 17-gen-2009.

Orario lezioni

I semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 10.00 - 11.30 lezione Aula T.8  
mercoledì 8.30 - 10.00 lezione Aula T.6  

Obiettivi formativi

Il corso intende introdurre gli studenti allo studio del Rinascimento Inglese attraverso la disamina del tema del viaggio come testimoniato dai resoconti relativi alle nuove scoperte geografiche e dalla letteratura e drammaturgia dell’epoca.

Programma

Mappe di un nuovo mondo: viaggi, metafore cartografiche e scenari fantastici nel Rinascimento Inglese
Attraverso la lettura di passi tratti dai resoconti di viaggio rinascimentali e da poesie incentrate su metafore cartografiche o descrizioni di viaggi per mare (come nel caso della lirica di John Donne, e di alcune sue epistole in versi), il corso offrirà una panoramica dell’immaginario rinascimentale relativo alla rappresentazione delle terre conosciute o immaginate. Passando al teatro shakespeariano, si esaminerà la dimensione fantastica, e le implicazioni ideologiche, relative alla rappresentazione di mondo più o meno lontani e /o immaginari, in due romances: The Winter’s Tale e The Tempest.

Bibliografia

1) Testi primari:

• W. Shakespeare, La tempesta, a cura di A. Serpieri,Venezia, Marsilio, 2006
• W. Shakespeare, The Winter’s Tale, ed. by Stephen Orgel, Oxford, Oxford University Press, 1996
• John Donne, Poesie, a cura di Alessandro Serpieri e Silvia Bigliazzi, Milano, BUR, 2007, oppure, e preferibilmente, l’edizione aggiornata e ampliata (di prossima pubblicazione) (“Introduzione”; una scelta di poesie sarà indicata durante il corso)
• Durante il corso saranno fornite delle dispense.

2) Testi secondari:

• P. Bottalla and M. Calderaro (eds), Counting and Recounting. Measuring Inner and Outer Space in the Renaissance, Trieste, Edizioni La Mongolfiera, 1995, pp. 13-102, 129-48;
• Richard Helgerson, “The Land Speaks: Cartography, Chorography, and Subversion in Renaissance England”, in Representing the English Renaissance, ed. by S. Greenblatt, Berkeley, Los Angeles, London, University of California Press, 1988, pp. 327-361;
• Jean-Pierre Marquelot and Michele Willems (eds), Travel and Drama in Shakespeare’s Time, Cambridge, Cambridge University Press, 1996 (Brian Gibbons, “The wrong end of the telescope”, pp. 141-159; Peter Holland, “`Travelling hopefully’: the dramatic form of journeys in English Renaissance Drama”, pp. 160-178; Andrew Gurr, “Industrious Ariel and Idle Caliban”, pp. 193-208; Leo Salinger, “The New World in the Tempest”, pp. 209-222.

Per quanto concerne la Storia della Letteratura, il periodo in esame comprende il Cinquecento e metà del Seicento: dal Rinascimento inglese fino alla Restaurazione esclusa. Gli studenti possono scegliere fra i seguenti manuali:

- Ronald Carter & John McRae, The Routledge History of English Literature, London, Routledge, 2001;
- A. Sanders, The Short Oxford History of English Literature, Oxford, Clarendon Press, 2004

Per la lettura dei testi si consigliano inoltre, a scelta, i seguenti manuali di consultazione:

• Bice Mortara Garavelli, Manuale di retorica, Milano, Bompiani, 1999
• Maria Pia Ellero, Introduzione alla retorica, Firenze, Sansoni Editore, 1997
• A. Marchese, Dizionario di retorica e stilistica, Milano, Mondadori, 2002
• A. Marchese, L’officina della poesia, Milano, Mondadori, 1997


Bibliografia integrativa per studenti non frequentanti

• D.J. Palmer (ed.), Shakespeare: The Tempest, London, Macmillan, 1968 (J. Kott, “Prospero’s Staff”, pp. 244-258; F. Kermode, “Introduction to The Tempest”, pp. 176-195);
• K. Muir (ed.), Shakespeare: The Winter’s Tale, London, Macmillan, 1968 (G. Wilson Knight, “Great Creating Nature”, pp. 136-150; N. Frye, “Recognition in The Winter’s Tale”, pp. 184-197);
• Richard Hakluyt, Voyages and documents, selected by Jane Hampden, London, London University Press 1963 (letture consigliate: The second voyage to Barbary, pp. 27-30; The first voyage to Guinea and Benin, pp. 30-37; The expedition to Russia, pp. 39-72; Antony Jenkinsons’s Journey to Persia, pp. 73-97; Drake’s Circumnavigation, pp. 192-224; The first voyage to Virginia, pp. 283-297; The voyage of the North Star and the Sunshine, pp. 319-324; The Spanish Armada, pp. 358-398). È consentito scegliere altere edizioni, purché in inglese, e una selezione diversa di brani.

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà oralmente in inglese.