Letteratura russa III (2008/2009)

Corso disattivato

Orario lezioni

I semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 8.30 - 10.00 lezione Aula T.7  
venerdì 13.00 - 14.30 lezione Aula T.7  

Obiettivi formativi

Il corso si propone di studiare i riflessi della storia nella letteratura, i nodi problematici della cultura russa, i momenti più significativi della storia del pensiero russo nelle sue manifestazioni artistiche. La riflessione sarà condotta attraverso un approccio critico ai testi.

Programma

«Teatro e società in Russia»
Il corso è mirato ad approfondire alcuni dei momenti salienti della storia letteraria russa attraverso l’analisi di alcuni testi teatrali significativi e lo studio dell’ambiente teatrale russo nei diversi periodi.
Testi obbligatori (se ne consiglia la lettura prima dell’inizio delle lezioni)
- A. Griboedov, Che disgrazia, l’ingegno! (Горе от ума)
- A. Puškin, Mozart e Salieri (Моцарт и Сальери)
- N. Gogol’, L’ispettore generale (Ревизор)
- A. Čechov, Il gabbiano (Чайка)
- V. Majakovskij, La cimice (Клоп)
Testi facoltativi
- D. Fonvizin, L’adolescente (Недоросль)
- A. Ostrovskij, In famiglia ci si arrangia (Свои люди – сочтемся!)oppure L’uragano (Гроза)
- M. Bulgakov, Ivan Vasil’evič (Иван Васильевич)
Bibliografia
- A.M. Ripellino, Il trucco e l’anima, Torino, Einaudi, 1974 e ristampe (una scelta di pagine sarà fornita a inizio corso
- E. Lo Gatto, Storia del teatro russo, Firenze, Sansoni, 1963
Altri saggi saranno forniti all’inizio del corso.

Modalità d'esame

Verifica orale delle competenze acquisite e della capacità di analisi testuale e storico-culturale.
È previsto un preappello scritto per gli studenti frequentanti.