Filologia slava LM (2010/2011)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S02557
Docente
Alberto Alberti
Coordinatore
Alberto Alberti
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-LIN/21 - SLAVISTICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
I semestre dal 4-ott-2010 al 15-gen-2011.

Orario lezioni

I semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 14.30 - 16.00 lezione Aula T.10  
venerdì 13.00 - 14.30 lezione Aula T.10  

Obiettivi formativi

Il corso verte sulle redazioni linguistiche dello slavo ecclesiastico e mira a far conoscere le caratteristiche dell’antica lingua letteraria nelle varie aree della Slavia di rito ortodosso. Verranno inoltre presentate alcune nozioni fondamentali di grammatica storica, grazie alle quali gli studenti potranno riconoscere e spiegare le differenze tra le varie lingue moderne e le particolarità del loro funzionamento in ambito fonologico, morfologico e sintattico.

Programma

. Introduzione: le redazioni linguistiche dello slavo ecclesiastico
2. L’impero bizantino e gli slavi nei Balcani medievali
3. La “riforma eutimiana” dello slavo ecclesiastico e la “seconda infuenza slavo-meridionale”
4. Grammatica storica: dall’indoeuropeo al protoslavo alle lingue moderne.
5. Affinità e divergenze tra le lingue slave moderne

1. Introduction: local redactions of Church Slavonic;
2. The Byzantine Empire and the Slavs in the medieval Balkans
3. The “Euthymian reform” of Church Slavonic and the “Second South-Slavic Influence”
4. Historical grammar: from Proto-Indo-European to modern slavic languages
5. Similarities and differences among modern slavic languages

BIBLIOGRAFIA

• R. PICCHIO, Lo slavo ecclesiastico, in: ID., Letteratura della Slavia ortodossa, Dedalo, Bari 1991, pp. 103-143.

• F. DVORNIK, Il secondo impero bulgaro e l’ascesa della Serbia, in: ID., Gli Slavi nella storia e nella civiltà europea, I, Dedalo, Bari 1968 (trad. di P. Portoghese, ed. or. The Slavs in European History and Civilization, Rutgers, New Brunswick 1962), pp. 133-171.

• H. ANDERSEN, Le lingue slave, in: A. Giacalone Ramat, P. Ramat (a cura di), Le lingue indo¬europee, Il Mulino, Bologna 1997 (I ed. 1993), pp. 441-479.

Ulteriori materiali saranno distribuiti durante il corso: gli studenti non frequentanti devono concordare un programma apposito con il docente

Further readings will be provided during the course: non-attending students must consult with the lecturer in order to arrange a program

Modalità d'esame

La verifica consiste in un esame orale sugli argomenti del corso.

Oral exam on course subjects