Storia dell'arte moderna (2009/2010)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S00852
Docente
Giorgio Fossaluzza
crediti
9
Settore disciplinare
L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
I semestre dal 1-ott-2009 al 16-gen-2010.

Orario lezioni

I semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 17.30 - 19.00 lezione Aula 2.5  
venerdì 16.00 - 17.30 lezione Aula 2.5  
sabato 11.30 - 13.00 lezione Aula 2.5  

Obiettivi formativi

Il corso fornisce i lineamenti per un itinerario diacronico di storia dell’arte moderna dal Tardogotico al Neoclassicismo. Fa riferimento soprattutto alla situazione italiana, ma si illustrano altresì in termini comparativi i momenti fondamentali e le principali personalità sullo scenario europeo. Anche nella sua fondamentale parte “itinerante”, il corso propone esemplificazioni di metodo nell’analisi critica e studio diretto dell’opera d’arte.

Programma

A. Lineamenti di storia dell’arte italiana dal Tardogotico al Neoclassicismo con particolare riguardo al contesto europeo.

B. Davanti all’opera d’arte.
Verona: ll polittico di Andrea Mantegna in San Zeno;
Cattedrale, rinnovamento architettonico cinquecentesco e la pala dell’ Assunzione di Maria di Tiziano.
Venezia: .Le Gallerie dell’Accademia; Biblioteca di San Marco. Opere di Tiziano nelle chiese veneziane: Santa Maria della Salute, Santa Maria dei Frari, San Salvador, San Giovanni Elemosinario, chiesa dei Gesuiti.
Padova: Scuola del Santo e Basilica del Santo.
Mantova: Palazzo Ducale; Giulio Romano a Palazzo Te; architetture di Leon Battista Alberti e di Giulio Romano.
-

Come parte sostanziale del corso sono previste cinque visite che si svolgeranno il sabato mattina in data da concordare. Le visite a Padova, Venezia e Mantova si svolgono nell’intera giornata.

Bibliografia. Per la parte A un manuale da concordare. Si consiglia Storia dell’arte italiana, diretta da
C. Bertelli, G. Briganti, A Giuliano, Electa-Bruno Mondadori, Milano 1994 (o edizioni aggiornate).
Gli argomenti da trattare sono contenuti nelle “indicazioni” disponibili in bacheca internet.
Per la parte B sono necessari gli appunti.

MODULO 2
Tiziano e gli Asburgo. Il corso si propone di illustrare le opere del maestro commissionate da Carlo V, Isabella di Portogallo, Maria d’Ungheria, Filippo II e di ricostruire il contesto delle idealità della corte asburgica nella fase tedesca e spagnola.
Bibliografia. Le indicazioni bibliografiche specifiche saranno suggerite nel corso delle lezioni. Verrà predisposta una dispensa a fine corso.

Giorgione

Materiali per la preparazione del secondo modulo del corso di Storia dell’Arte Moderna, anno accademico 2009-2010
Prof. Giorgio Fossaluzza

1. – 2. Profilo biografico a e b

3. Ch. Hope, Giorgione nei documenti e nelle fonti, in Giorgione, catalogo della mostra a cura di E.M. Dal Pozzolo e L. Puppi, Milano 2009, pp. 179-188
4. M. Lucco, Giorgione, Milano 1995, pp. 1-30
Con schede delle opere.

Quadro generale sulla situazione di Castelfranco e Venezia ai tempi di Giorgione:

5. G. Fossaluzza, Castelfranco, in Le vie di Giorgione nel Veneto. Ambienti, opere, memorie, a cura di L. Puppi, E.M. Dal Pozzolo, G. Fossaluzza, Milano 2009, pp. 25-55
6. E. M. Dal Pozzolo, Venezia, in Le vie di Giorgione nel Veneto. Ambienti, opere, memorie, a cura di L. Puppi, E.M. Dal Pozzolo, G. Fossaluzza, Milano 2009,pp. 97-151

Un saggio a scelta fra i due seguenti
1. S. D’Amicone, Le Arti dell’Oracolo, in Giorgione, catalogo della mostra a cura di E.M. Dal Pozzolo e L. Puppi, Milano 2009, pp. 87-112.
2. B. Aikema, Giorgione: la Tempesta, Cinisello Balsamo-Milano 2003

Modalità d'esame

esame orale