Letteratura russa II (2008/2009)

Corso disattivato

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivo del corso è l’ampliamento e l’approfondimento della conoscenza della letteratura russa moderna, condotto attraverso un particolare percorso tematico.

Programma

“Presenze demoniache nella letteratura russa del XIX e del XX secolo.”
Seguendo la linea tematica delle “presenze demoniache” nella letteratura russa, si potranno studiare alcune opere fra le più significative dei secoli XIX e XX, ed accostarsi ai principali nodi problematici della cultura russa. L’approccio diretto ai testi, sia in traduzione italiana che in russo, sarà finalizzato ad evidenziare gli aspetti stilistici, e verrà condotto utilizzando le principali metodologie critiche.
Il corso si svolgerà nel primo semestre. È consigliata la frequenza e la lettura dei testi prima dell’inizio delle lezioni. Durante il corso verrà fornito ulteriore materiale critico. Gli studenti non frequentanti dovranno concordare il programma con la docente.
Bibliografia
a) Testi
Una qualunque traduzione italiana delle seguenti opere:

– JU. LERMONTOV, Il demone
– A. PUŠKIN, Mozart e Salieri
– N. GOGOL’, Le anime morte
– F. DOSTOEVSKIJ, I fratelli Karamazov
– L. TOLSTOJ, La sonata a Kreutzer
– M. BULGAKOV, Il maestro e Margherita

b) Opere critiche
– Aa.vv., I formalisti russi, a cura di T. Todorov, Torino, Einaudi, 1968 (e succ.)
– Aa.vv., Storia delle civiltà letteraria russa, diratta da M. Colucci e R. Picchio, Torino, UTET, 1997 (le parti relative agli autori trattati)
– E. LO GATTO, Storia della letteratura russa, Firenze, Sansoni

Modalità d'esame

L'esame si svolge in forma orale