Italiano b1 completo verona [Gruppo 1] (2020/2021)

Codice insegnamento
CLA503VR
Docente
Carmen Zannol
Coordinatore
Carmen Zannol
Settore disciplinare
CLA/ITA - Lingua Italiana
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° semestre italiano L2 dal 5-ott-2020 al 11-dic-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Lo studente al termine del corso è in grado di comprendere i punti essenziali di messaggi chiari in lingua standard su argomenti familiari che affronta normalmente al lavoro, a scuola, nel tempo libero, ecc. Se la cava in molte situazioni che si possono presentare viaggiando in una regione dove si parla la lingua in questione. Sa produrre testi semplici e coerenti su argomenti che gli siano familiari o siano di suo interesse. È in grado di descrivere esperienze e avvenimenti, sogni, speranze, ambizioni, di esporre brevemente ragioni e dare spiegazioni su opinioni e progetti.

Programma

Fonologia e ortografia
· Analisi della conversazione: intonazione e pause
· Uso delle maiuscole e delle minuscole in documenti formali/informali, nell’uso di sigle e nel discorso
diretto
· Uso dell’apostrofo (approfondimento)
· Divisione sillabica
· Uso delle virgolette, della lineetta e delle parentesi
· Uso della punteggiatura nella costruzione di un testo
Morfologia
· Nomi alterati con suffisso -ino/a, -etto/a, -one, -ona (in ricezione)
· Plurale in -a di alcuni nomi di alta frequenza
· Nomi dal maschile e femminile invariato a suffisso –ista
· Nomi astratti che si usano solo al singolare
· Nomi sovrabbondanti ad alta frequenza d’uso
· Uso/omissione degli articoli con le date e i nomi geografici (approfondimento)
· Uso/omissione dell’articolo (es: ho comprato pesche e limoni)
· Aggettivi indefiniti (nessuno, ogni)
· I gradi dell’aggettivo: comparativi regolari e irregolari
· Superlativo relativo e assoluto
· Uso dei pronomi possessivi
· Pronomi indefiniti
· Pronomi atoni combinati
· Uso e posizione dei pronomi combinati con tempi semplici e composti (in ricezione)
· Uso e posizione dei pronomi combinati in presenza di verbi modali (in ricezione)
· Pronomi relativi (che, cui, chi, ecc.)
· Il si passivante
· Futuro semplice con valore temporale e modale
· Uso degli ausiliari avere e essere con verbi fraseologici ad altissima frequenza (finire, cominciare)
· Imperfetto indicativo
· Uso del passato prossimo e dell’imperfetto indicativo nell’opposizione perfetto/imperfetto
· Trapassato prossimo (in ricezione)
· Condizionale presente: forme regolari e forme irregolari dei verbi modali e ad alta frequenza d’uso
· Uso del condizionale presente (valenza ottativa, come conseguenza di una condizione, ecc.)
· Congiuntivo presente del verbo in costruzioni ad alta frequenza (spero/penso che, ecc.)
· Congiuntivo passato del verbo in costruzioni ad alta frequenza (spero/penso che, ecc.) (in ricezione)
· Imperativo informale e formale (approfondimento)
27
· Imperativo con i pronomi semplici e combinati (in ricezione)
· La forma impersonale del verbo: si impersonale
· Gerundio: uso del gerundio semplice in proposizioni temporali e modali (in ricezione)
· Avverbi di modo
· Uso di avverbi come intensificatori: davvero, proprio, veramente, ecc.
· Avverbi di tempo come improvvisamente, all’improvviso, di nuovo, per sempre, in futuro
· La preposizione di con funzione comparativa
· Congiunzioni/connettivi relativi alle funzioni sviluppate nel livello indicato
Sintassi
· Coordinate introdotte da però, invece, oppure, dunque, quindi, perciò, infatti, cioè
· Completive introdotte da di
· Temporali introdotte da mentre
· Senza + infinito
· Interrogative indirette introdotte da se e come
· Relative introdotte da pronomi relativi e dove
· Oggettive esplicite (con il congiuntivo di verbi di alta frequenza) e implicite con di + infinito rette
da verbi che esprimono opinioni, speranze, sentimenti, ecc.)
· Periodo ipotetico di primo tipo
· Periodo ipotetico di secondo tipo (in ricezione)
· Causale e temporale con il gerundio semplice (in ricezione)
· Comparative
· Il discorso diretto

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
R. Bozzone Costa, M. Piantoni, C. Ghezzi, Nuovo Contatto B1 Loescher ed. 2017

Modalità d'esame

1° PROVA: test informatizzato
composto da:
• prova di ascolto (brani prevalentemente
non autentici sui temi del livello della
durata di 2 o 3 minuti; 10 domande
V/F da 2 punti ciascuna; domande in
ordine) (20 punti)
• comprensione del testo (brani di 20-
30 righe; 10 domande V/F da 2 punti
ciascuna; domande in ordine) (20 punti)
• completamento (10 frasi già messe
in un blocco che copre gli argomenti
grammaticali del livello, scelta
multipla a 3 uscite; 2 punti per ogni
completamento (20 punti)
• cloze test (ogni testo ha 10 buchi
ognuno dei quali vale 2 punti; in alto
sono date le parole per completare più
3 distrattori) (20 punti).
2° PROVA: composizione scritta con le
seguenti caratteristiche:
• tipologia testuale: testo epistolare,
testo narrativo, testo descrittivo
• traccia da svolgere al computer
• lunghezza dello svolgimento tra le 15 e
le 20 righe
• tempo a disposizione 55 minuti
• criteri di valutazione: si valuteranno la
pertinenza con la traccia, la correttezza
morfosintattica, l’ortografia, il lessico.
3° PROVA: colloquio orale con le
seguenti caratteristiche:
• da realizzare in coppia
• MONOLOGO: a partire da una domanda
posta dall’insegnante, gli studenti
saranno invitati a parlare per due
minuti
• DIALOGO: gli studenti saranno invitati
a confrontarsi argomentando su un
argomento proposto dall’insegnante
• la durata complessiva è di circa 20
minuti
• criteri di valutazione: si valuteranno
l’efficacia comunicativa, la pronuncia,
la scioltezza, la correttezza
morfosintattica, il lessico (ampiezza e
correttezza).