Geografia culturale e itinerari (2020/2021)

Codice insegnamento
4S02899
Docente
Caterina Martinelli
Coordinatore
Caterina Martinelli
crediti
6
Settore disciplinare
M-GGR/01 - GEOGRAFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
I semestre (Lingue e letterature straniere) dal 28-set-2020 al 9-gen-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di favorire la riflessione critica riguardo al rapporto tra turismo e spazio. Promuove l’acquisizione di competenze di carattere teorico e metodologico nell’ambito della Geografia culturale e la loro applicazione in ambito turistico. Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare di conoscere i concetti fondamentali della Geografia culturale e di saperli applicare criticamente in relazione al turismo e ai suoi impatti sul territorio.

Programma

PROGRAMMA
- Introduzione alla Geografia umana e alla Geografia culturale
- Diversi approcci alla Geografia culturale in ambito internazionale
- Svolta culturale e Geografia
- Svolta culturale e metodologie di ricerca: l’approccio qualitativo
- Geografie culturali post-moderne e Geografie post-strutturaliste
- La svolta culturale negli studi turistici: l'apporto delle Geografie culturali e post-strutturaliste
- L’approccio culturale alle Geografie del turismo
- Casi di studio esplicativi dell’approccio culturale alle geografie del turismo.

MODALITÀ DIDATTICHE
Lezioni frontali e workshop, con lavori individuali e di gruppo che mirano a favorire la partecipazione attiva e critica in aula. Eventuali interventi di esterni.

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI ESSENZIALI:

a) LIBRI
- Martinelli C. (2015) La Geografia Culturale nel Contesto della Geografia Umana “Internazionale”. Verona, QuiEdit.

b) PARTI E CAPITOLI DI LIBRO
- In Minca C. e Colombino A. (2012) Breve Manuale di Geografia Umana. Trento, Cedam:
‐ Introduzione, pp. 1-10
‐ Introduzione alla parte III: I viaggi del geografo, pp. 135-137
‐ Cap. 8: Viaggio, turismo e geografia, pp. 157-174
‐ Cap. 9: Heritage e geografie della memoria, pp. 175-192
‐ Introduzione alla parte IV: La pratica del geografo, pp. 195-196
‐ Cap. 10: Metodo e metodologia, pp. 197-225.
‐ Conclusioni, pp. 227-230.

c) ARTICOLI DI RIVISTA, VOCI ENCICLOPEDICHE E DI DIZIONARI
- Franklin A. and Crang M. (2001) The Trouble with Tourism and Travel Theory?. Tourist Studies, 1(1): 5-22.
- Edensor T. (2009) Tourism. In Kitchin R. and Thrift N. (eds.) International Encyclopedia of Human Geography, Oxford, Elsevier, 301-312.
- Pratt G. (2009) Qualitative Methods, in Gregory D. et. al. (Eds) Dictionary of Human Geography, 5th Edition. Malden and Oxford, Wiley-Blackwell, pp. 603-606
(NB: gli articoli di rivista sono disponibili gratuitamente on-line - vedi anche risorse on-line della Biblioteca Frinzi mentre le voci enciclopediche e di dizionario saranno messe a disposizione dalla docente sulla piattaforma e-learning)

d) Altri materiali bibliografici, audio e audio-visivi saranno indicati nel corso delle lezioni (e segnalati anche sulla piattaforma e-learning).

TESTI CONSIGLIATI (per eventuali approfondimenti)
- Banini T. (2019) Geografie Culturali. Milano, Franco Angeli.

NB: I/Le studenti non frequentanti seguiranno il programma indicato sopra. Dovranno inoltre concordare con la docente alcune letture integrative.

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà in forma orale ed è volto ad accertare i) l’acquisizione delle conoscenze oggetto dell’insegnamento, ii) la capacità di effettuare collegamenti tra i diversi argomenti trattati, in particolare tra gli aspetti teorici relativi alla geografia culturale e l’approccio culturale alle geografie del turismo, e tra questi e le loro applicazioni empiriche, iii) la capacità di rielaborare criticamente i contenuti dell’insegnamento e di supportarli con evidenze ed esempi.

CRITERI DI VALUTAZIONE:
- Conoscenza dei concetti e degli argomenti relativi all’insegnamento
- Capacità di collegare tra loro i diversi argomenti trattati (geografie culturali e post-strutturaliste; approccio
culturale alle geografie; casi di studio)
- Capacità di rielaborare criticamente i contenuti oggetto dell’insegnamento
- Capacità di supportare la discussione con evidenze ed esempi
- Uso appropriato del lessico geografico
- Chiarezza e coerenza espositiva