Intertextes – Queneau e le influenze sotterranee della testualità (2020/2021)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
cod wi: DT000037
Docente
Riccardo Benedettini
Coordinatore
Riccardo Benedettini
crediti
0,5
Settore disciplinare
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
A.A. 20/21 dottorato dal 1-ott-2020 al 30-set-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivo formativo è l’acquisizione da parte dei dottorandi di una terminologia narratologica (in particolare sul concetto di intertestualità) muovendo dall’analisi dell’opera di Raymond Queneau

Programma

La lezione è volta ad analizzare alcuni elementi dell’intertestualità presenti nell’opera queneauiana. Ci si soffermerà in particolare sulla scrittura romanzesca ma, considerata la ‘mescolanza’ che sempre Raymond Queneau ha riconosciuto tra romanzo e poesia, saranno indicate anche delle tracce intertestuali presenti nella "Petite Cosmogonie Portative", opera poetica degli anni Cinquanta resa in italiano da Sergio Solmi, con la stretta collaborazione di Italo Calvino.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Raymond Queneau Journaux 1914-1965 Gallimard 1996
Raymond Queneau Œuvres complètes, I, Gallimard, «Bibliothèque de la Pléiade» 1989
Raymond Queneau Œuvres complètes, III, Romans Gallimard, «Bibliothèque de la Pléiade» 2006
Raymond Queneau Œuvres complètes, II, Romans Gallimard, «Bibliothèque de la Pléiade» 2002
Gérard Genette Palimpsestes. La littérature au second degré Seuil 1982
Raymond Queneau Piccola cosmogonia portatile seguita da Piccola guida alla Piccola cosmogonia di I. Calvino, traduzione di S. Solmi Einaudi 1982
Julia Kristeva Sèméiotikè Seuil 1969

Modalità d'esame

Relazione