Glottologia (2019/2020)

Codice insegnamento
4S00851
Docente
Stella Merlin
Coordinatore
Stella Merlin
crediti
6
Settore disciplinare
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
I semestre (Lingue e letterature straniere) dal 30-set-2019 al 11-gen-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Al termine dell’insegnamento lo studente conoscerà i fondamenti e la terminologia tecnica della Glottologia intesa come linguistica storica e sarà in grado di riconoscere i fenomeni di mutamento visibili in prospettiva diacronica nei diversi livelli dell’analisi linguistica, le forme di interferenza nel contesto del contatto linguistico e le diverse manifestazioni della variazione geografica e sociolinguistica.

Programma

A) Nascita della disciplina: contesto storico e culturale. La teoria dell’albero genealogico e la teoria delle onde. I Neogrammatici, il concetto di legge fonetica. Le lingue del mondo.
B) Il mutamento ai vari livelli di analisi: fonetico e fonologico, morfologico, sintattico, semantico-lessicale. Legge di Grimm. Fenomeni di analogia e grammaticalizzazione. Il contatto linguistico e i fenomeni di interferenza: nozioni di prestito, calco, area linguistica.
C) Variazione e varietà linguistiche: forme di lingua standard e non standard. Lingue e dialetti.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Graffi, Giorgio Breve storia della linguistica Carocci editore 2019 9788843095049 cap. 5 - L'Ottocento
S. Merlin Dispense caricate su Moodle 2019
Graffi, Giorgio; Scalise, Sergio Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica Il Mulino, Bologna 2013 9788815241795 cap. 3 - Le lingue del mondo; cap. 9 - Sociolinguistica e dialettologia; cap. 10 - La trasformazione delle lingue: linguistica storica.
Autori vari Materiali per lo studio caricati su Moodle 2019
Fiorentino, Giuliana Variabilità linguistica. Temi e metodi della ricerca. Carocci editore 2018 9788843090945

Modalità d'esame

Prova scritta + colloquio orale.

L'esame è formato da due parti: una prova scritta che determina l'ammissione al successivo esame orale. La prova scritta è composta da 10 domande circa, a risposta chiusa e a risposta aperta, basate sulla bibliografia indicata. Se la prova scritta è superata, si accede all'esame orale in cui si approfondirà la conoscenza degli argomenti previsti dal corso.

In entrambe le prove lo studente dovrà dimostrare di conoscere i fondamenti e la terminologia tecnica della disciplina e di saper applicare le conoscenze acquisite per descrivere i fenomeni di mutamento ai diversi livelli dell’analisi linguistica, le forme di interferenza nel contesto del contatto linguistico e le diverse manifestazioni della variazione geografica e sociolinguistica.

In particolare saranno valutati la correttezza e pertinenza delle risposte, l'uso della terminologia specifica per la disciplina, la capacità di fornire definizioni ed esempi corrispondenti.

*** ATTENZIONE ***
In relazione alla situazione derivante dall'emergenza Coronavirus la modalità d’esame sopra riportata viene modificata per la sessione estiva 2020, in accordo con le indicazioni di ateneo, in un'unica PROVA ORALE TELEMATICA. Ulteriori indicazioni e dettagli sono forniti nella pagina Moodle dell'insegnamento.