Letteratura teatrale (2014/2015)

Codice insegnamento
4S00922
Docente
Simona Brunetti
Coordinatore
Simona Brunetti
crediti
6
Settore disciplinare
L-ART/05 - DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
I semestre dal 1-ott-2014 al 10-gen-2015.

Orario lezioni

I semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 16.00 - 17.30 lezione Aula 2.5  
venerdì 10.00 - 11.30 lezione Aula T.7  

Obiettivi formativi

Mediante l’analisi di poetiche e di specifiche drammaturgie si intende introdurre lo studente nell’officina teorico-pratica della scrittura teatrale.

Programma

Le riflessioni di Luigi Pirandello pubblicate nel saggio "Illustratori, attori e traduttori" rappresentano il più autorevole punto di arrivo di un vivace dibattito culturale volto a denunciare le precarie condizioni in cui versa l’arte scenica italiana nei primi anni del ventesimo secolo e a rivendicare il primato della concezione drammaturgica sulla rappresentazione teatrale. A poco più di un decennio di distanza questi materiali, rivisitati e puntualizzati, entrano a far parte della sua opera più nota: "Sei personaggi in cerca d’autore".

Testi di riferimento:
1. Appunti dalle lezioni;
2. Analisi critica dei seguenti scritti pirandelliani: "Illustratori, attori e traduttori" (1908); "Il giuoco delle parti" (1918); "Enrico IV" (1921);
3. Analisi critica del dramma "Sei personaggi in cerca d’autore" (1921) nell’edizione definitiva del 1925; dei paratesti ad esso collegati e delle novelle propedeutiche: "L’eresia catara" (1905); "Personaggi" (1906); "La tragedia di un personaggio" (1911); "Colloqui coi personaggi" (1915); frammento dal romanzo "Sei personaggi"; "Carriola" (1917); "Trappola" (1912); "Prefazione" (1925); (fotocopie)
4. Studio di un dramma di supporto a scelta tra i seguenti (anche in lingua originale): Shakespeare, "Amleto" (1603); Shakespeare, "Re Lear" (1606); Calderón de la Barca, "Il gran teatro del mondo" (1635); Byron, "Caino" (1821); Strindberg, "Coram populo" (1877);
5. U. Artioli, "Pirandello allegorico. I fantasmi dell’immaginario cristiano", Roma-Bari, Laterza, 2001, pp. 1-128 (fotocopie); U. Artioli, "Enrico IV, ovvero la tragedia del settimo personaggio", in «Angelo di fuoco», n. 3, 2003, pp. 51-64.
6. Sezioni dei seguenti libri: L. Allegri, "La drammaturgia da Diderot a Beckett", Bari-Roma, Laterza, 2006; C. D’Angeli, "Forme della drammaturgia. Definizioni ed esempi", Torino, Utet Università, 2007.

Letture e testi critici verranno ulteriormente precisati durante il corso.

Metodi didattici:
Lezioni frontali affiancate all’analisi di fonti di varia natura (documenti d’archivio, iconografia, riprese di spettacoli teatrali, film, frammenti video, audio ecc.).

Modalità d'esame

Colloquio orale.