Lingua spagnola II [CInt] (2014/2015)

Codice insegnamento
4S00863
Docente
Elisa Sartor
Coordinatore
Elisa Sartor
crediti
9
Settore disciplinare
L-LIN/07 - LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLA
Lingua di erogazione
Spagnolo
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 23-feb-2015 al 30-mag-2015.

Orario lezioni

II semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 10.00 - 11.30 lezione Aula 2.5  
giovedì 8.30 - 10.00 lezione Aula T.8  

Obiettivi formativi

Il corso offre un’introduzione alla fonetica e alla fonologia della lingua spagnola.

Programma

Durante il corso sarà presentato il sistema fonetico e fonologico dello spagnolo attuale. Si affronteranno i concetti fondamentali della fonetica spagnola, puntualmente esemplificati mediante trascrizioni, e gli elementi che emergono da un’analisi contrastiva tra il sistema italiano e quello spagnolo.
Il corso sarà articolato come segue:

- Aspetti teorici introduttivi (definizione di fonetica e fonologia; le nozioni di fonema e fono descrizione dell’apparato fonatorio...).

- Analisi fonetica e fonologica contrastiva dell’italiano e dello spagnolo: fonemi e foni dei due sistemi, gli accenti, l’intonazione ecc.

- Trascrizione fonetica e fonologica: norme e metodologia.

- Il rapporto tra fonemi e grafemi; le riforme ortografiche (RAE 2010) in relazione al sistema fonetico spagnolo.

BIBLIOGRAFIA
- Berschin, Helmut (1999). La lingua spagnola. Firenze: Le Lettere, pp.146-150.
- Canepari, Luciano & Miotti, Renzo (2013). Pronuncia spagnola per italiani. Roma: Aracne Editrice (seconda edizione).
- Gómez Torrego, Leonardo (2009). Las normas académicas: últimos cambios. Madrid: SM, cap. 1 e 2.
- Quilis, Antonio (2003). Principios de fonología y fonética españolas. Madrid: Arco Libros, pp. 16-21 e 46-66 [secondo le avvertenze terminologiche fornite a lezione].

Bibliografia d’appoggio:
- Canepari, Luciano (2006). Avviamento alla fonetica. Torino: Einaudi.
- Canepari, Luciano (1999). Il MaPI. Manuale di Pronuncia Italiana. Bologna: Zanichelli.
- Real Academia Española (2010). Ortografía de la lengua española. Madrid: Espasa.

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova scritta su questioni teoriche e pratiche relative al programma del corso. Il programma è valido per tutti gli studenti, compresi i non frequentanti.

COMPETENZA LINGUISTICA RICHIESTA
È richiesta una competenza linguistica almeno di livello B2 (corrispondente al Livello 3 dell'ALTE). La verifica della competenza linguistica si basa sulle certificazioni rilasciate dal CLA (Centro Linguistico di Ateneo) o da altri enti accreditati (si veda https://cla.univr.it/files/4-tabella_equipollenze.pdf) ed è propedeutica alla prova scritta relativa al programma di Lingua spagnola 2.

RACCOMANDAZIONI RELATIVE ALLE CERTIFICAZIONI DI COMPETENZA LINGUISTICA – PROVE SCRITTE D’ESAME E VERBALIZZAZIONE
Si ricorda agli studenti che, in sede d’esame e di verbalizzazione, i docenti si fanno carico di controllare in internet solo ed esclusivamente i risultati delle prove di certificazione linguistica (test CLA) che si siano svolte nella stessa sessione dell’appello d’esame. Pertanto, gli studenti che hanno conseguito la competenza linguistica, propedeutica alle prove scritte di Lingua spagnola, nelle sessioni CLA precedenti sono tenuti a procurarsi una copia cartacea del certificato presso l’Ufficio testing prima di presentarsi alla prova d’esame o alla verbalizzazione di prove precedentemente sostenute. In assenza di certificato non avrà luogo né la verbalizzazione, né la prova d’esame.