Lingua spagnola II (2013/2014)

Codice insegnamento
4S00863
Docente
Renzo Miotti
Coordinatore
Renzo Miotti
crediti
9
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-LIN/07 - LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLA
Lingua di erogazione
Spagnolo
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 24-feb-2014 al 31-mag-2014.

Orario lezioni

II semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 13.00 - 14.30 lezione Aula T.6  
mercoledì 10.00 - 11.30 lezione Aula 2.6  

Obiettivi formativi

OBIETTIVI FORMATIVI
Introduzione alla fonetica e fonologia spagnole.

Programma

PROGRAMMA
Il corso si propone di presentare il sistema fonetico e fonologico dello spagnolo attuale e delle sue principali varietà. S’affronteranno i concetti fondamentali della fonetica spagnola, puntualmente esemplificati mediante trascrizioni, e gli elementi che emergono da un’analisi contrastiva tra il sistema italiano e quello spagnolo.
- Aspetti teorici introduttivi (fonologia, fonetica, fonema, fono, apparato fonatorio, ...).
- Analisi fonetica e fonologica contrastiva dell’italiano e dello spagnolo: fonemi e foni, accento, intonazione, ...
- Trascrizioni fonologiche e fonetiche.
- Lettura e analisi di trascrizioni fonetiche, con un triplice scopo:
o familiarizzarsi coi simboli fonetici come strumento per visualizzare la pronuncia;
o attirar l’attenzione sulle strutture fonetiche e fonologiche della lingua e prenderne consapevolezza, evidenziando anche lo scollamento che esiste tra pronuncia e sistema ortografico (arbitrarietà/convenzionalità del rapporto tra livello sonoro e grafemico);
o favorire la memorizzazione delle parole come immagini sonore.


BIBLIOGRAFIA

- Appunti del corso
- Canepari L., Miotti R., Pronuncia spagnola per italiani, Roma, Aracne, 2013, 2a ed.
- Quilis A., Principios de fonología y fonética españolas, Madrid, Arco Libros, 2003 (solo la parte introduttiva sull’apparato fonatorio, e per la descrizione dei vari modi d’articolazione consonantici).

Consigliata (per consultazione)
- Canepari L., Avviamento alla fonetica, Torino, Einaudi, 2006
- Canepari L., Il MaPI. Manuale di Pronuncia Italiana, Bologna, Zanichelli, 1999, 2a ed.
- Moreno Fernández F., “La lengua española y sus variedades”, in Las variedades de la lengua española y su enseñanza, Madrid, Arco Libros, 2010, pp. 47-86

Approfondimenti personali
- Bravo García E., El español internacional, Madrid, Arco Libros, 2008, pp. 9-60
- Lope Blanch J. M., “La norma lingüística hispánica”, in II Congreso Internacional de la Lengua Española, Valladolid, 2001 (scaricabile in: http://congresosdelalengua.es/valladolid/ponencias/unidad_diversidad_del_espanol/1_la_norma_hispanica/lope_j.htm)
- Álvarez A.I., Hablar en español, Oviedo, Ed. Nobel, pp. 86-92

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova scritta su questioni teoriche e pratiche che riguardano il programma del corso.

COMPETENZA LINGUISTICA RICHIESTA
Livello 3 (ALTE), B2 (Consiglio d’Europa).
Il riconoscimento del livello di competenza avviene in sede d’esame sulla base delle attestazioni rilasciate dal Centro Linguistico di Ateneo (CLA) o dall’Instituto Cervantes.

Il corso è impartito in lingua spagnola.