Teoria e tecnica della comunicazione (2013/2014)

Codice insegnamento
4S00916
Docente
Sandro Stanzani
Coordinatore
Sandro Stanzani
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/08 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 24-feb-2014 al 31-mag-2014.

Orario lezioni

II semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.30 - 13.00 lezione Aula 2.4 dal 3-mar-2014  al 31-mag-2014
venerdì 16.00 - 17.30 lezione Aula 2.4  

Obiettivi formativi

• Fornire una conoscenza dei meccanismi fondamentali della comunicazione.
• Riflettere sui meccanismi sociali che condizionano le relazioni interpersonali nella vita quotidiana.
• Offrire una rassegna delle principali caratteristiche e problematiche della comunicazione mediata.
• Fornire gli elementi concettuali basilari per l’interpretazione dei processi comunicativi in ambito economico, con un particolare riferimento alla credibilità e alle modalità emergenti di comunicazione commerciale.

Programma

I concetti fondamentali
La struttura della relazione comunicativa
Il processo comunicativo
Le funzioni della comunicazione
Il rumore e le dis-funzioni della comunicazione
Le forme della comunicazione (comunicazione non-verbale e linguaggio)
Gli approcci allo studio della comunicazione
La comunicazione mediata
La comunicazione di massa
La credibilità e la persuasione
La comunicazione in ambito commerciale


Testi per la prova di valutazione
• Gili G. Colombo F., Comunicazione, cultura e società. L’approccio sociologico alla relazione comunicativa, Brescia, La Scuola.
• Goffman E., La vita quotidiana come rappresentazione, Bologna, Il Mulino, capp. 1, 2, 3.
• Fabris G., Societing. Il marketing nella società postmoderna, Milano, Egea (capp. 1, 2, 3, 6, 7.3, 8, 9, 15).

Modalità d'esame

L’esame consta di una prova scritta e di una prova orale. La prima prova è incentrata sui contenuti del primo testo del corso e dei “lucidi” messi a disposizione dal docente sulla piattaforma e-learning al link avvisi della pagina docente. La prova consta di 31 domande ad alternative di risposta standardizzate (tipo test). La seconda prova (in forma orale) verte sugli altri due testi in programma. Chi supera la prima prova scritta può sostenere la seconda parte anche in un appello successivo, il voto riportato allo scritto ha validità sino al termine dell’anno accademico, cioè sino agli appelli d’esame di gennaio-febbraio 2015.