Lingua spagnola II (2010/2011)

Codice insegnamento
4S00863
Docente
Paola Bellomi
Coordinatore
Paola Bellomi
crediti
9
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-LIN/07 - LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 21-feb-2011 al 28-mag-2011.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Introduzione alla fonetica e fonologia spagnole.

Programma

Il corso si propone di presentare il sistema fonetico e fonologico dello spagnolo attuale e delle sue principali varietà. S’affronteranno i concetti fondamentali della fonetica spagnola, puntualmente esemplificati mediante trascrizioni, e gli elementi che emergono da un’analisi contrastiva tra il sistema italiano e quello spagnolo.


BIBLIOGRAFIA
Testi di base
- Canepari, L. (2006) Avviamento alla fonetica. Torino: Einaudi (pp. IX-XVII, 1-35).
- Quilis, A. (1997) Principios de fonología y fonética españolas. Madrid: Arco Libros.
- Canepari, L. (1999, II ed.) Il MaPI. Manuale di Pronuncia Italiana. Bologna: Zanichelli (pp. 31-33; 51-60; 71-106; 140-165; 188-199; 546-552).
- “Las variedades de la lengua. Tema 4. Variedades dialectales del castellano”, in Rodríguez Puértolas, J. (2000, ed.) Lengua castellana y literatura. 2° de bachillerato. Madrid: Akal (pp. 200-214).
- García Mouton, P. (2007) Lenguas y dialectos de Espana. Madrid: Arco Libros.
- Lope Blanch, J. M. (1972) “El concepto de prestigio y la norma lingüística del español”, Anuario de Letras, 10: 29-46.
- Lope Blanch, J. M. (2001) “La norma lingüística hispánica” in II Congreso Internacional de la Lengua Espanola, Valladolid (http://congresosdelalengua.es/valladolid/ponencias/unidad_diversidad_del_espanol/1_la_norma_hispanica/lope_j.htm).


Testi consigliati
- Canepari, L. (2004), Manuale di pronuncia: italiana, inglese, francese, tedesca, spagnola, portoghese, russa, araba, hindi, cinese, giapponese, esperanta. München: Lincom Europa (pp. 224-246).
- Edwards, J. (2009) Language and Identity. Cambridge: CUP (pp. 53-71).
- Lyons, J. (1984) Lezioni di linguistica. Roma-Bari: Laterza (pp. 3-19).

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova scritta su questioni teoriche e pratiche che riguardano il programma del corso.
Il riconoscimento del livello di competenza avviene in sede d’esame sulla base delle attestazioni rilasciate dal Centro Linguistico di Ateneo (CLA) o da’Instituto Cervantes. Il corso è impartito in lingua spagnola.

COMPETENZA LINGUISTICA RICHIESTA
Livello 3 (ALTE), B2 (Consiglio d’Europa).
Il riconoscimento del livello di competenza avviene in sede d’esame sulla base delle attestazioni rilasciate dal Centro Linguistico di Ateneo (CLA) o dal’Instituto Cervantes. Il corso è impartito in lingua spagnola.

RACCOMANDAZIONI RELATIVE ALLE CERTIFICAZIONI DI COMPETENZA LINGUISTICA - PROVE SCRITTE D’ESAME E VERBALIZZAZIONE
Si ricorda agli studenti che, in sede d'esame e di verbalizzazione, i docenti si fanno carico di controllare in internet solo ed esclusivamente i risultati delle prove di certificazione linguistica (test CLA) che si siano svolte nella stessa sessione del’appello d'esame.
Pertanto, gli studenti che hanno conseguito la competenza linguistica, propedeutica alle prove scritte di Lingua spagnola, nelle sessioni CLA precedenti sono tenuti a procurarsi una copia cartacea del certificato presso ‘Ufficio testing prima di presentarsi alla prova d'esame o alla verbalizzazione di prove precedentemente sostenute.
In assenza di certificato non avrà luogo né la verbalizzazione, né la prova d'esame.