Progrès: archéologie sémantique et proliférations conceptuelles (XVIe-XVIIIe siècles) (continuazione, anno 2006)

Data inizio
1 ottobre 2006
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Ligas Pierluigi

La ricerca mira a seguire l’evoluzione del termine “progrès” dalle prime attestazioni alle complesse ed articolate accezioni e connotazioni che esso ha assunto attraverso i secoli ed in particolare nel Settecento. Il principale ambito di riferimento è la Francia, ma si prevede il coinvolgimento di altri paesi ed altre lingue nella misura in cui le singole realtà hanno contribuito a far assumere al termine particolari sfumature semantiche.
E’ prevista la puntuale consultazione di dizionari della lingua francese, dai primissimi a stampa all'Encyclopédie di Diderot e D'Alembert, alle più recenti basi di dati lessicografici.
Ma non si tratterà soltanto di consultare dizionari o enciclopedie. Com’è noto, è il contesto che connota il termine, e dato che la ricerca prevede anche lo studio delle “proliférations conceptuelles”, il contesto sarà il più ampio possibile, e comprenderà aspetti storici, politici, sociologici, economici e culturali rilevabili attraverso scritti di vario genere degli autori in assoluto più rappresentativi della cultura, della politica, dell’economia, ecc.
L’accesso alle informazioni costituirà uno dei momenti di maggiore spessore della ricerca, che si annuncia particolarmente complessa, in quanto prevede tra l'altro un lavoro sulle occorrenze e sulle concordanze. Una prima indagine in tal senso, seppur superficiale, ha permesso di constatare la grande varietà e ricchezza delle fonti specifiche relativamente ai secoli XVII e XVIII.
Dal punto di vista metodologico, s’intende qui porsi nella scia di quanto finora è stato prodotto nell’ambito della storiografia lessicale di matrice universitaria, in particolare da A. Rey, relativamente al termine “Révolution” (A. REY, Révolution. Histoire d’un mot, Paris, Gallimard (Bibliothèque des Histoires), 1989) e, più recentemente, da Marie-France Piguet relativamente a “Classe” (M.-F. PIGUET, Classe. Histoire du mot et genèse du concept, Paris, Presses Universitaires de Lyon, 1996).
Gli esiti della ricerca, in lingua francese, verranno raccolti in un volume, ma sono previsti contributi intermedi su riviste.

Articolazione della ricerca: Ad una parte introduttiva, che riguarderà tra l’altro le motivazioni della ricerca e il tipo di approccio, seguirà lo studio delle origini del termine dal punto di vista morfologico e semantico, nonché il reperimento del termine stesso e della terminologia riconducibile al suo campo lessicale nelle raccolte lessicografiche disponibili su vari supporti. Contemporaneamente, si ricorrerà allo spoglio di opere letterarie, storiografiche, scritti di politica, di economia, di sociologia, di autori rappresentativi limitatamente ai secoli dal XVI al XVIII.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Laura Maria Colombo
Professore associato
Paolo Frassi
Professore associato
Anna Giaufret
Pierluigi Ligas
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Lingua e linguistica francese
Lexicology and Lexicography – Lexikologie und Lexikographie
Letteratura francese e letterature francofone
Literature (General): Literary history
Lingua e linguistica francese
Teaching Methods – Unterrichtsmethoden

Attività

Strutture