Letteratura, poesia, storiografia nella Francia del '500

Data inizio
15 giugno 2003
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Gorris Rosanna
Parole chiave
Cinquecento, letteratura, storia

Preparazione e pubblicazione di un volume, in lingua francese, il cui titolo sarà "La Muse et les poètes. Les Cours francophones de Renée et de Marguerite de France dans l'Italie du XVI siècle" (Ginevra, Droz), e di alcune edizioni critiche di Pierre de Larivey: "La Philosophie fabuleuse" (1577), traduzione della "Moral Filosofia" di Anton Francesco Doni e dei "Ragionamenti" di Agnolo Firenzuola. Nel primo volume verrà ricostruito l'ambiente di Corte (intellettuali, scienziati, alchimisti, artisti, musicisti, filosofi e, naturalmente, scrittori e poeti), lo Studio ferrarese e la nascente Università di Mondovì (prima) e di Torino (poi), gli editori (Boghlat, Hucher, Bevilacqua, Torrentino) nonché le importanti relazioni culturali e politico-diplomatiche tra le due principesse francesi, consorti di Ercole d'Este e di Emanuele Filiberto di Savoia, con la Francia e con i paesi riformati. Verrà infatti, alla luce delle nuove ricerche sulla Riforma in Italia, approfondito il loro ruolo e la loro importante opera di protettrici della Riforma in Italia, e, nel caso di Margherita, della lotta in favore delle popolazioni delle valli valdesi. Oggetto dell'attenzione critica saranno soprattutto le opere dei principali poeti e scrittori protetti dalle due principesse francesi che fecero delle loro Corti degli importanti centri di cultura ma anche un rifugio sicuro per gli intellettuali francesi "en rupture de ban", perseguitati ed esiliati per le loro idee religiose. Tra le figure analizzate segnaliamo Clément Marot, Leon Jamet, Michel Roté, Jean Chesneau, Jacques Grevin, Bartolomeo Del Bene, Claude De Buttet; a questi autori si aggiunge tutta una pleiade di autori italiani, ferraresi, piemontesi, savoiardi, valdostani, poeti di circostanza, storiografi, che tessono un affresco prezioso delle intricate vicende dei rapporti franco-italiani nel corso del '500. L'edizione critica della "Philosophie fabuleuse" di Pierre de Larivey, pubblicata nella serie "Textes Français de la Renaissance" delle edizioni Champion (Parigi) con introduzione, note, varianti ed apparato critico di R. Gorris, si propone di mettere in rilievo la complessità della rete di influenze che animano il dibattito letterario e storiografico tra Francia e Italia nella seconda metà del '500.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Laura Maria Colombo
Professore associato
Rosanna Gorris
Professore ordinario

Collaboratori esterni

Sara Arena
Milano Scienze del Linguaggio dottoranda
Gianni NAVA
Milano Scienze del linguaggio dottorando
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Letteratura francese e letterature francofone
Literature (General): Literary history
Letteratura francese e letterature francofone
Romanic literature: French

Attività

Strutture