Die Italianistik in der Weimarer Klassik: Das Leben und Werk von Christian Joseph Jagemann (1735-1804)

Data inizio
1 gennaio 2004
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Kofler Peter Erwin

In occasione del bicentenario della morte di Christian Joseph Jagemann studiosi di Lingua e letteratura provenienti dalla Germania e dall’Italia si sono dati appuntamento a Loveno di Menaggio per un colloquio interdisciplinare che intendeva offrire un quadro possibilmente esaustivo delle opere di un erudito il cui ruolo di mediatore tra le culture dell’Italia e della Germania in ambito settecentesco è stato di primaria importanza. Jagemann fu autore di monografie sull’estetica, la geografia e l’etnografia, sulla storia della lingua, della letteratura, delle arti e delle scienze d’Italia, pubblicò manuali per l’apprendimento linguistico, fu direttore di riviste, curatore di antologie e traduttore di numerosi testi italiani. Con i suoi frequenti articoli pubblicati sul Teutscher Merkur e sul Neuer Teutscher Merkur di Wieland fornì ai lettori preziose informazioni sulla vita culturale in Italia. La sua straordinaria competenza linguistica fece di Jagemann non solo un insegnante e uno studioso della lingua italiana, ma anche un interlocutore ideale per tutti coloro che a Weimar si interessavano dell’Italia.

Partecipanti al progetto

Peter Erwin Kofler
Professore associato
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Letterature tedesca e austriaca
Germanic Cultural Studies and Mentalities
Letterature tedesca e austriaca
German literature: Individual authors or works

Attività

Strutture