Problemi della teoria prosodica: la struttura sillabica, i principi metrici e la morfologia prosodica

Data inizio
1 agosto 2005
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Alber Birgit

Il progetto di articolerà in tre progetti parziali che riguardano problemi centrali della teoria prosodica: la struttura sillabica, i principi che regolano l' accento di parola e l' interazione fra morfologia e prosodia.

1. La struttura della sillaba nei dialetti tirolesi:
Questa parte del progetto mira a descrivere i tipi di cluster consonantici permessi nei vari dialetti tirolesi, analizzandoli sotto i seguenti aspetti:
- quali sono le strategie seguite dai vari dialetti per soddisfare i principi di buona formazione sillabica (epentesi, cancellazione, omissione di morfema etc.)
- quali sono i principi che regolano la struttura della sillaba nelle diverse varietà (come la gerarchia di sonorità e principi di allineamento fra categorie morfologiche e fonologiche)
Il progetto richiede lavoro sul campo (interviste a parlanti, trascrizione dati ecc.), sono dunque previsti vari viaggi per raccogliere i dati dialettali (in collaborazione con Franz Lanthaler).

2. Principi universali alla base dei sistemi metrici
Questa parte del progetto riguarda la struttura prosodica al livello della parola prosodica e più specificamente, il raggruppamento delle sillabe in unità ritmiche (piedi). La finalità di questo progetto di ricerca è di sviluppare una teoria dei principi che stanno alla base dei sistemi metrici delle lingue del mondo. Verranno esaminati i parametri metrici (come p.es. la forma del piede, che può essere giambica o trocaica) e si cercherà di determinare se, e sotto quali condizioni, essi siano sensibili al contesto fonologico. A questo scopo si esaminerà il database "Stresstyp" dell' università di Leiden che contiene la descrizione di ca. 500 sistemi metrici. Per quanto riguarda i parametri di direzionalità che regolano l' assegnazione dell' accento sarà dedicata un' attenzione particolare alla domanda se il principio di direzionalità debba essere considerato un principio graduale oppure categorico.
Per questa parte del progetto si prevede una permanenza di studio presso la Rutgers University, N.J., U.S.A., per continuare la collaborazione scientifica con il prof. Alan Prince. Inoltre è prevista la presentazione dei risultati della ricerca ad una conferenza internazionale.

3. Morfologia prosodica: gli accorciamenti in tedesco e italiano
In questa parte del progetto verrà esaminata l' interazione fra fonologia e morfologia nel processo dell' accorciamento dei nomi propri in tedesco e in italiano (come p.es. in tedesco Gabriele-Gabi, in italiano Luigi-Gigi). Lo scopo del progetto è di individuare le categorie prosodiche che giocano un ruolo nei vari tipi di accorciamento (sillaba, piede ecc.) e di arrivare a distinguere aspetti universali del processo da aspetti che sono invece specifici alle due lingue confrontate.
Questa parte del progetto non richiede missioni speciali.

Tutti e tre i progetti richiedono l'uso di un computer portatile (per le interviste con i parlanti e le banche dati usati) che vorrei acquistare con parte dei fondi di ricerca.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Collaboratori esterni

Franz Lanthaler
Merano
Alan Prince
Rutgers University Department of Linguistics senior prof.
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Lingua e linguistica tedesca
Contemporary German - Gegenwartsdeutsch
Lingua e linguistica tedesca
Dialectology - Dialektologie
Lingua e linguistica tedesca
Germanic Grammar and Syntax – Grammatik und Syntax
Lingua e linguistica tedesca
Phonetics and Phonology – Phonetik und Phonologie

Attività

Strutture