Introduzione alla filologia germanica (2019/2020)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S003493
Docente
Maria Adele Cipolla
Coordinatore
Maria Adele Cipolla
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/15 - FILOLOGIA GERMANICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I semestre (Lingue e letterature straniere) dal 30-set-2019 al 11-gen-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L'insegnamento è un’Introduzione alla Filologia germanica e mira a fornire le conoscenze di base sulle tematiche multidisciplinari, ossia paleografico-codicologiche e critico-testuali (con inclusione delle conoscenze elementari per il trattamento digitale di testi e manoscritti), storico-culturali e storico-linguistiche che caratterizzano la filologia germanica.
Risultati attesi
- Conoscenze di base delle metodologie e dei contenuti culturali necessari per analizzare ed interpretare le tradizioni linguistico-letterarie di area germanica.
- Acquisire la padronanza di un linguaggio specialistico corretto e adeguato a ciascuno degli aspetti della disciplina.
- Acquisire le conoscenze di base dei vari ambiti della Filologia germanica, focalizzandosi prevalentemente sulla storia del libro medievale di area germanica (anche trattata con il sostegno di tecnologie e strumenti digitali), secondo gli obiettivi formativi del corso di studio

Programma

In sintesi, il programma è il seguente:

Prima Parte (= 5 settimane, = 20 ore) - Linguistica storica (le isoglosse del Germanico); Antichità Germaniche; Tradizioni manoscritte volgari nei paesi di lingua germanica: i generi letterari.

Seconda Parte (= 4 settimane, = 16 ore) - Introduzione alla tradizione letteraria norrena e alla sua cultura manoscritta;
Una bibliografia dell'Edda di Snorri

Modalità didattiche
Le modalità didattiche adottate non sono distinte tra studenti frequentanti e non frequentanti. Solo per i frequentanti, è previsto uno specifico test di autovalutazione in itinere dell’apprendimento, che avrà luogo durante le lezioni.
Durante tutto l’anno accademico, inoltre, è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente, negli orari indicati sulle pagine web (senza necessità di fissare uno specifico appuntamento, se non indicato da avvisi specifici) e costantemente aggiornati.
Gli studenti frequentanti riceveranno alla prima lezione il calendario completo delle attività didattiche con le date delle lezioni di cui viene fornito l’orario e l’aula. Eventuali sospensioni delle lezioni verranno comunicate tramite la piattaforma e-learnig.
Gli studenti non frequentanti sono pregati di contattare la docente. Eventuali ulteriori aggiornamenti saranno resi disponibili in tempo utile allo studente anche mediante avvisi appositamente dedicati sulla piattaforma e-learning (alla quale tutti sono pregati di iscriversi).
Il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni ed esercitazioni tenute in aula è aderente al programma. Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma e-learning dell’insegnamento.
TESTI CONSIGLIATI

Lo studente può utilizzare i seguenti testi:
S. Leonardi, E. Morlicchio, La filologia germanica e le lingue moderne, Bologna 2009: capitoli 1 ('Germani, germanico e filologia': pp. 19-37), 2 ('Le lingue germaniche nel passato': pp. 39-53, 54-61, 62-73, 75-85), 3 ('Dal germanico alle lingue germaniche': pp. 87-102), 4 ('Le lingue germaniche: tratti distintivi': pp. 133-146), 5 ('Lessico e contatti linguistici': pp. 173-202, 204-218), 7 ('La tradizione germanica': pp. 235-245, 247-260), 8 ('Incontri linguistici nel Medioevo': pp. 261-291).
M. Cursi, Le forme del libro : dalla tavoletta all’e-book, Roma 2016

C. De Hamel, Storia di dodici manoscritti, Mondadori 2017

O.E.Haugen et al., Le lingue nordiche del Medioevo

Ulteriore bibliografia verrà segnalata a lezione e successivamente aggiunta su questa pagina

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Simona Leonardi, Elda Morlicchio La filologia germanica e le lingue moderne Bologna 2009
Marco Cursi Le forme del libro : dalla tavoletta all’e-book Il Mulino 2016
Haugen, Odd Einar, et al. LE LINGUE NORDICHE NEL MEDIOEVO 2017
Christopher De Hamel Storia di dodici manoscritti Mondadori 2017

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà in forma orale, nelle tre sessioni istituzionali previste per i corsi del Dipartimento di Lingue e Letterature straniere.
L’accertamento dei risultati di apprendimento prevede:
- per gli studenti frequentanti un accertamento preliminare scritto delle conoscenze acquisite con riferimento alla I parte del programma (prova intermedia) e una prova orale integrativa; - per gli studenti non frequentanti (che non hanno sostenuto i test di autovalutazione) una prova orale
Obiettivi delle prove di accertamento
A metà del corso (dopo la quinta settimana), per gli studenti interessati, sarà possibile sostenere una prova intermedia scritta (che sarà preceduta da una simulazione collettiva della prova stessa e discussione del gruppo, con autovalutazione), tesa ad accertare la conoscenza degli argomenti introduttivi del programma e si concernerà sul primo blocco di lezioni (prime 5 settimane) e le voci relative della bibliografia.
La prova orale integrativa consiste in un colloquio teso a sviluppare le questioni emerse nel contesto della prova intermedia e a riferire sul proprio elaborato (relativo alla II parte del programma).
La prova orale unica consiste in un colloquio teso a verificare: - la profondità e l’ampiezza delle conoscenze maturate;
- la proprietà di linguaggio;
- l’abilità di collegare in forma sistemica le conoscenze, su entrambe le parti del programma;
La prova prova intermedia scritta è articolata in gruppi di quesiti collegati ai temi principali del corso; tali quesiti sono ispirati alla discussione svolta in aula sui temi trattati, con il supporto di materiale didattico fornito ad hoc.
Alla prova è associato un punteggio espresso in 30esimi. La prova scritta si conclude con una proposta di voto che lo studente può integrare con la prova orale.
Per favorire l’esatta comprensione dei contenuti e delle modalità delle prove di pre- accertamento scritto la prova somministrata l’anno precedente (già presente sulla piattaforma e-learning) verrà discussa in aula con gli studenti dell’anno successivo.
La prova orale unica verte sull’intero programma. La valutazione finale è espressa in 30esimi.
Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con la docente all’inizio dei corsi per concordare insieme le moda-lità didattiche e delle prove di accertamento.