Linguistica generale (2017/2018)

Codice insegnamento
4S00879
Docenti
Alfredo Rizza, Roberta Meneghel
Coordinatore
Alfredo Rizza
crediti
9
Settore disciplinare
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
I semestre dal 2-ott-2017 al 20-gen-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso mira ad esplorare alcuni concetti fondamentali della linguistica teorica, quali, per esempio, la nozione di linguaggio come capacità umana e quella di lingua nei suoi molteplici aspetti (funzionamento, articolazioni etc.); Cf. Prefazione, Graffi – Scalise (2013:11).
Lo scopo è fornire le conoscenze teoriche di base e gli strumenti utili all’analisi dei diversi livelli linguistici (specialmente fonetica e fonologia, morfologia, sintassi e semantica). Particolare attenzione sarà data alla dimensione metalinguistica: l’obiettivo è l’acquisizione dei termini tecnici che siano poi fruibili anche nello studio di altre discipline linguistiche. Sarà dato particolare spazio alla prospettiva sincronica, intesa come studio dei dati per descrivere l’organizzazione di uno stato di lingua, ossia il suo funzionamento. Infine, un obiettivo fondamentale sarà la capacità di svolgere esercizi mirati al consolidamento (in itinere) e alla verifica (al termine del corso) delle conoscenze acquisite.

RISULTATI FORMATIVI ATTESI
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:
-- illustrare i fondamenti dello studio del linguaggio
-- riconoscere i concetti chiave, i termini tecnici e la prospettiva di studio tipica della linguistica
-- saper applicare le conoscenze acquisite nel successivo percorso di studio, sia in corsi di carattere linguistico, sia in quelli di carattere critico-letterario e culturale in genere.

PREREQUISITI
Non si richiedono particolari prerequisiti.

Programma

PRINCIPALI NUCLEI TEMATICI DEL CORSO
1) introduzione alla linguistica come disciplina
2) linguaggio, semiotica e comunicazione
3) livelli di analisi linguistica

ARTICOLAZIONE DEL CORSO
Durante il corso verranno trattati i seguenti argomenti:
1. Nozioni preliminari: Definizione di linguistica, di lingua, linguaggio e lingue naturali. Sistemi semiotici, comunicazione.
2. Fonetica e fonologia: Apparato fonatorio; classificazione dei suoni. Nozione di fonema. Regole di Trubeckoj. Tratti sovrasegmentali. Accenni al mutamento fonetico e al concetto di legge fonetica.
3. Morfologia: Nozione di morfema. Classi di parole. Derivazione, Composizione, Flessione. Allomorfia e supplettivismo. Altri processi morfologici rilevanti.
4. Sintassi: Concetto di valenza. Nozione di sintagma; criteri di individuazione dei sintagmi. Classificazione delle frasi (principali e subordinate). Nozione di soggetto.
5. Semantica e pragmatica: studio di alcuni mutamenti semantici e accenno agli atti linguistici.
6. Lessico e lessicologia: Lessico e dizionario. Stratificazioni del lessico (fenomeni di interferenza).
7. Classificazione delle lingue (genealogica, tipologica), fenomeni di arealità. Lingue, dialetti, varietà di una lingua. Bilinguismo e diglossia. Lingue Pidgin e lingue creole.

MODALITÀ DIDATTICHE
(1) Lezioni frontali in aula dedicate alle tematiche del corso
(2) Svolgimento di esercizi in aula, con il supporto del docente, e sulla piattaforma elearning per applicare le competenze acquisite.
(3) Per gli studenti non frequentanti si prevede lo studio dei testi di riferimento (vedi sotto) e dei materiali messi a disposizione sulla piattaforma elearning. I docenti sono a disposizione per fornire supporto allo studio individuale (si consiglia di prendere contatto coi docenti via email per chiarire la propria posizione e avviare il percorso di studio).
Per tutti gli studenti è disponibile il servizio di ricevimento gestito dal docente negli orari indicati sulle pagine web e da eventuali avvisi.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Docenti del corso Appunti e materiali forniti sulla piattaforma e-learning 2018
Graffi, Giorgio; Scalise, Sergio Le lingue e il linguaggio. Introduzione alla linguistica Il Mulino, Bologna 2013 9788815241795 Cap. I, II, III, IV, V, VI, VII, VIII, IX.

Modalità d'esame

Per tutti gli studenti (frequentanti e non frequentanti) l'esame avrà modalità mista scritto/orale e sarà quindi diviso in due parti.

CONTENUTI E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE DI ACCERTAMENTO

Le due parti dell'esame sono così composte.

I. Prova scritta composta da circa 10-12 domande. I quesiti potranno essere a risposta chiusa multipla o anche a risposta breve aperta. Altre domande invece richiederanno la soluzione di esercizi applicativi delle regole studiate, altre ancora verteranno sul riconoscimento di alcuni fenomeni (fonetici/fonologici, morfologici, sintattici, semantici e di interferenza) illustrati durante il corso.

II. Prova orale. Breve colloquio finale su tutti gli argomenti del corso.

N.B.: Il superamento della prova scritta è necessario per accedere alla prova orale. Non è sufficiente il superamento della sola prova scritta.

La prova scritta precede la prova orale, Quest'ultima segue direttamente alla correzione dello scritto nella medesima giornata o in giornate successive, compatibilmente con il numero degli iscritti ai singoli appelli.

VALUTAZIONE
La valutazione è espressa in trentesimi, sulla base delle conoscenze, dell'efficacia, pertinenza e prontezza delle risposte, e della proprietà di linguaggio.

Per gli studenti ERASMUS i docenti sono a disposizione per chiarire contenuti e modalità delle prove.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018