Geografia culturale e itinerari (2015/2016)

Codice insegnamento
4S02899
Docente
Lucia Masotti
Coordinatore
Lucia Masotti
crediti
6
Settore disciplinare
M-GGR/01 - GEOGRAFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I semestre dal 1-ott-2015 al 9-gen-2016.

Orario lezioni

I semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 16.00 - 17.30 lezione Aula S.10  
venerdì 11.30 - 13.00 lezione Aula T.10  

Obiettivi formativi

Conoscenza dei concetti fondamentali della geografia culturale; dei processi di articolazione dello spazio in differenti tempi e contesti; dei processi di patrimonializzazione e valorizzazione dei beni culturali alla scala italiana ed internazionale.

Programma

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI – ANNO ACCADEMICO 2015-2016
Il programma per i frequentanti verrà fornito nel corso delle lezioni

OBIETTIVI FORMATIVI
Conoscenza dei concetti fondamentali della geografia culturale; dei processi di articolazione dello spazio in differenti tempi e contesti; dei processi di patrimonializzazione e valorizzazione dei beni culturali alla scala italiana ed internazionale.

PREREQUISITI
Conoscenze generali di geografia umana; conoscenza di base della geografia dell’Italia e dell’Europa.

CONTENUTI DEL CORSO
Il corso si articola concettualmente in tre percorsi: introduzione alla geografia culturale (aspetti teorico-metodologici); territorio, patrimonio, rappresentazioni; luogo e identità.

TESTI OBBLIGATORI/1
Minca C., Colombino A., Breve manuale di geografia umana, Padova, Cedam, 2012
Vallega A., Geografia culturale. Luoghi, spazi, simboli, Torino, UTET Libreria, 2003 pp. IX-90.
Caldo C., Guarrasi V., Beni culturali e geografia, Bologna, Patron, 1996, pp. 1-38.
F. Governa, Il milieu come insieme di beni culturali e ambientali, “Rivista geografica Italiana”, vol. 1(1998), Firenze, pp. 85-95.
Governa F., Memoli M., Geografie dell’urbano, Roma, Carocci editore, 2011, pp. 147-166.
Timothy D.J., Stephen W. Boyd, Heritage e turismo, Milano, Hoepli, 2007, pp. IX-XXII; 1-13; 63-104.

TESTI OBBLIGATORI /2
Gli studenti, scegliendo tra quelli che vengono proposti di seguito, devono preparare due percorsi di approfondimento: uno in lingua italiana ed uno in lingua straniera. Chi preferisse un percorso in lingua spagnola o altra forma di approfondimento può farne richiesta via mail (lucia.masotti@univr.it).
1) In lingua italiana/1

Aru S., Puttilli M., Forme, spazi e tempi della marginalità. Un itinerario concettuale, in “Bollettino della Società Geografica”, 1/2014, pp. 5-16.
Carvajal Sánchez N. I., La produzione dello spazio bogotano: segregazione socio-spaziale nella zona periurbana, in “Bollettino della Società Geografica”, 1/2015, pp. 9-20.

Jiménez Reyes L. C., La vulnerabilità di fronte a eventi naturali e l’insicurezza cittadina: fattori che aumentano la segregazione nel Sud di Bogotà , in “Bollettino della Società Geografica”, 1/2015, pp. 21- 36.

Avendaño Arias J. A., La povertà urbana a Bogotà. Territorialità e rappresentazioni,
in “Bollettino della Società Geografica”, 1/2015, pp. 37-56.
Masotti L., Condividere gli spazi urbani: la lunga durata nell’analisi di un concetto attuale, in “Geotema” n. 41, 2011, pp. 85-95.

2) in lingua italiana/2:

C. Prele, L’evoluzione del concetto e della tutela del paesaggio nell’ordinamento italiano, in «Bollettino della Società Geografica Italiana», XII, XI, 2006, pp. 365-393.

F. Canigiani, Salvare il Bel Paese, Firenze, Nicomp, 2009, pp. 27-57.

G. Losavio, Il paesaggio dalla Costituzione al ‘Codice’, in Le trasformazioni dei paesaggi e il caso veneto, a cura di G. Ortalli, Bologna, Il Mulino, 2010, pp. 137-149.

3) In lingua inglese
Hylland Eriksen Th., Diversity versus difference: Neo-liberalism in the minority debate, in The Making and Unmaking of Difference, eds. Richard Rottenburg, Burkhard Schnepel, Shingo Shimada, Bielefeld: Transaction 2006, pp. 13–36, scaricabile al link: http://hyllanderiksen.net/Diversity.html
Dal volume a cura di David Atkinson, Cultural geography : a critical dictionary of key concepts, London-New York, IB Tauris, 2005, in parte consultabile al link: http://books.google.it/books?id=odY0kjcIlLUC&printsec=frontcover&hl=it&source=gbs_ge_summary_r&cad=0#v=onepage&q&f=true devono essere preparati i primi tre contributi (a-c) e, a scelta, altri due: d-e oppure f-g.

a) Representation, di Ola Soderstorm, pp. 11-16
b) Heritage, di David Atckinson, pp. 141-150
c) Space/place, di Phil Hubbard, pp. 41-48
d) Citizenship, di Darren O’Byrne, pp. 135-140
e) Diaspora, Anne-Marie Fortier, pp. 182-187

4) In lingua francese
G. Di Méo, Espaces d’enfermement, espaces clos : l’esquisse d’une problématique in G. Di Méo (a cura di), Espaces d’enfermement, espaces clos, Cahiers ADES, 2009, pp. 7-18, scaricabile al link: http://www.ades.cnrs.fr/IMG/pdf/Cahiers4.pdf
Dal volume di Jacques Lévy et Michel Lussault (a cura di), Dictionnaire de la géographie et de l’espace des sociétés, Paris, Belin, 2003, di cui si può prendere parziale visione ai link indicati:
Berque A., ‘Lieu’ 1 (http://www.espacestemps.net/document408.html).
Nicholas J. Entrikin, ‘Lieu’ 2 (http://www.espacestemps.net/document411.html).
Lévy J., ‘Lieu’ 3 (http://www.espacestemps.net/document414.html).
Lussault M., ‘Lieu 4’ (http://www.espacestemps.net/document416.htm)
Lazzarotti A., Patrimoine, sub vox

Modalità d'esame

Prova orale

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016