Letteratura italiana [CInt A-L] (2012/2013)

Codice insegnamento
4S00741
Docente
Corrado Viola
Coordinatore
Corrado Viola
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I semestre dal 2-ott-2012 al 12-gen-2013.

Orario lezioni

I semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 11.30 - 13.00 lezione Aula T.6  
venerdì 16.00 - 17.30 lezione Aula T.8  

Obiettivi formativi

Obiettivo principale del corso è quello di approfondire lo studio della letteratura italiana (testi, metodi, temi, problemi, forme e contenuti) con particolare riferimento a una precisa fase del suo sviluppo storico, attraverso l’analisi diretta dell’opera di autori particolarmente rappresentativi di quello specifico periodo e clima culturale.

Programma

Cultura, letteratura, realtà e narrazione nel Boccaccio del Decameron.

BIBLIOGRAFIA
Manuali
- L. BATTAGLIA RICCI, Boccaccio, Roma, Salerno editrice, 2000

Testi
- G. BOCCACCIO, Decameron (qualsiasi edizione, purché commentata, completa e nel testo originale; ad es.: a c. di V. Branca, Torino, Einaudi, 1980, e Torino, Tascabili Einaudi, 19934, 2 voll.; a c. di C. Segre, Milano, Mursia, 1973; a c. di M. Marti, note di E. Ceva Valla, Milano, Rizzoli BUR, 1974)

Lo studente è tenuto alla preparazione di una a scelta delle seguenti opere di Boccaccio:
- G. BOCCACCIO, Corbaccio
edizioni consigliate: a c. di P. G. Ricci, intr. di N. Sapegno, Torino, Einaudi, 1977; a c. di M. Marti, Galatina, Congedo, 1982; a c. di G. Binni, Milano, Motta, 1989; a c. di G. Natali, Milano, Mursia, 1992; a c. di G. Padoan (in G. Boccaccio, Tutte le opere, a c. di V. Branca, Milano, Mondadori, 1994, vol. V, t. 1)

- G. BOCCACCIO, Trattatello in laude di Dante
edizione consigliata: Vita di Dante, a c. di P. Baldan, Bergamo, Moretti e Vitali, 1991


Lo studente è altresì tenuto alla preparazione di una a scelta tra le seguenti monografie critiche:
- G. BÀRBERI SQUAROTTI, Il potere della parola. Studi sul «Decameron», Napoli, Federico & Ardia, 1983
- V. BRANCA, Boccaccio medievale e nuovi studi sul «Decameron», Firenze, Sansoni, 19866
- F. BRUNI, Boccaccio. L’invenzione della letteratura mezzana, Bologna, Il Mulino, 1990
- R. BRUNO PAGNAMENTA, Il ‘Decameron’. L’ambiguità come strategia narrativa, Ravenna, Longo, 1999
- G. CHIECCHI, Giovanni Boccaccio e il romanzo familiare, Venezia, Marsilio, 1994
- C. DE MICHELIS, Contraddizioni nel «Decameron», Milano, Guanda, 1983
- F. FIDO, Il regime delle simmetrie imperfette. Studi sul ‘Decameron’, Milano, Angeli, 1988
- K. FLASCH, Poesia dopo la peste. Saggio su Boccaccio, Roma-Bari, Laterza, 1995
- A. GAGLIARDI, Giovanni Boccaccio. Poeta. Filosofo. Averroista, Soveria Mannelli, Rubbettino, 1999
- E. L. GIUSTI, Dall’amore cortese alla comprensione. Il viaggio ideologico di Giovanni Boccaccio dalla «Caccia di Diana» al «Decameron», Milano, LED, 1999
- G. GÜNTERT, Tre premesse e una dichiarazione d’amore. Vademecum per il lettore del ‘Decameron’, Modena, Mucchi, 1997
- E. MENETTI, Il ‘Decameron’ fantastico, Bologna, Clueb, 1994
- V. RUSSO, «Con le Muse in Parnaso». Tre studi sul Boccaccio, Napoli, Bibliopolis, 1983
- V. RUSSO, Preliminari allo studio di G. Boccaccio, Napoli, Liguori, 1993
- A. SIMON, Le novelle e la storia. Toscana e Oriente fra Tre e Quattrocento, Roma, Salerno editrice, 1999
- L. SURDICH, La cornice di amore. Studi sul Boccaccio, Pisa, ETS, 1987
- F. TATEO, Boccaccio, Roma-Bari, Laterza, 1998


Saggi critici
Sarà disponibile una dispensa preparata dal docente e contenente altri testi di preparazione obbligatoria (capitoli di storie letterarie, saggi ecc.)

Avvertenza
Ulteriori materiali e indicazioni bibliografiche saranno forniti nel corso delle lezioni. Poiché le introduzioni e le eventuali appendici dei volumi elencati sono parte integrante del programma, si raccomanda vivamente di valersi delle edizioni indicate in Bibliografia.

Modalità d'esame

L’accertamento della preparazione avverrà tramite esame orale, inteso a verificare soprattutto la conoscenza diretta e la capacità di analisi dei testi.