Letterature francofone LM (2011/2012)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S02560
Crediti
6
Coordinatore
Laura Maria Colombo
Settore disciplinare
L-LIN/03 - LETTERATURA FRANCESE
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
Modulo 1 3 II semestre - I PARTE Laura Maria Colombo
Modulo 2 3 II semestre - II PARTE Paola Perazzolo

Orario lezioni

II semestre - I PARTE
Attività Giorno Ora Tipo Luogo Note
Modulo 1 lunedì 14.30 - 16.00 lezione Aula S.10  
Modulo 1 martedì 13.00 - 14.30 lezione Aula S.10  
II semestre - II PARTE
Attività Giorno Ora Tipo Luogo Note
Modulo 2 lunedì 14.30 - 16.00 lezione Aula S.10  
Modulo 2 martedì 13.00 - 14.30 lezione Aula S.10  

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire un approfondimento delle problematiche e delle tematiche riguardanti le letterature francofone, attraverso l’analisi di testi emblematici provenienti da aree continentali e culturali diverse.

Programma

Modulo I (18 ore - 3 CFU) – L. Colombo


La Rose des vents de la poésie

Il modulo si propone di indagare i diversi esiti delle avanguardie poetiche, dal Simbolismo al Surrealismo al movimento della négritude, nelle aree francofone quali Belgio, Svizzera, Africa e Caraibi. Il che consentirà, anche attraverso il riferimento a manifesti e riviste, di verificarne le implicazioni estetiche tra rivendicazione identitaria e trasversalità, tra modernità e recupero della dimensione orfica e della contaminazione con la musica e la danza.

Bibliografia:

Durante il corso saranno analizzati stilisticamente e comparativamente alcuni componimenti poetici di diversi autori, in particolare tratti da:

- Emile Verhaeren, Les Campagnes hallucinées (1893) e Les Villes tentaculaires (1896);
- Blaise Cendrars, Les Pâques à New York (1912) e La Prose du Transsibérien et de la petite Jehanne de France (1913);
- Léopold Sédar Senghor, Anthologie de la nouvelle poésie nègre et malgache de langue française, précédée d’Orphée noir de Jean-Paul Sartre (1948) ;
- Aimé Césaire, Cahier d’un retour au pays natal (1939) e Soleil cou coupé (1948).

Bibliografia critica di riferimento :

- Gorceix, P., Littérature Francophone de Belgique et de Suisse, Paris, Ellipses, 2000 (le parti relative agli autori e ai movimenti trattati; disponibile in biblioteca);
- Aron, P. - Soucy, P.-Y., Les Revues littéraires belges de langue française de 1830 à nos jours, Bruxelles, Labor, 1998 (pp. 7-40, disponibile in biblioteca) ;
- Chévrier, J., La littérature nègre, Paris, Colin, 2004 (pp. 57-91, disponibile in biblioteca) ;
- Sartre, J.-P., Orphée noir, in L. Senghor, Anthologie de la nouvelle poésie nègre et malgache de langue française, Paris, PUF, 1969 (pp. VII-XXII, disponibile in biblioteca) ;
- Colombo, L., Léopold Sédar Senghor, poeta del Novecento, in Bearers of tradition. Studi in onore di Angelo Righetti, Verona, Fiorini, 2010 (pp. 79-87, disponibile in biblioteca);
- Kesteloot, Liliane, Comprendre Cahier d’un retour au pays natal d’Aimé Césaire, Versailles, Les classiques africains, 1994 (parti indicate a lezione).

La scelta di componimenti poetici e altri materiali di studio non disponibili in biblioteca saranno raccolti in una dispensa a disposizione degli studenti. Gli appunti del corso costituiranno parte integrante del programma. Gli studenti non frequentanti sono pregati di prendere contatto con la docente per le opportune integrazioni al programma.



Modulo II (18 ore – 3 CFU) – P. Perazzolo

Problématiques identitaires dans la littérature québécoise contemporaine
Il modulo si propone di introdurre gli studenti allo studio della letteratura quebecchese contemporanea, prendendo in considerazione dal punto di vista teorico e letterario l'emergere del fenomeno delle "scritture migranti" e evidenziandone alcune tematiche e caratteristiche principali.
Bibliografia :

- Marco Micone, Le Figuier enchanté, Montréal, Boréal, 1992.
- Régine Robin, La Québécoite, Montréal, XYZ, 1993.

Bibliografia critica di riferimento (testi presenti in biblioteca o forniti in fotocopia):

- De Vaucher Gravili, A. (ed.), D'autres rêves. Les écritures migrantes au Québec, Venezia, Supernova, 2000 (saggi scelti indicati a lezione) ;
- Moisan, C. – Hildebrand, C., Ces étrangers du dedans. Une histoire de l'écriture migrante au Québec (1937-1997), Québec, Éditions Nota bene, « Études », 2001 ;
- Berrouet-Oriol, R.- Fournier, R., « L'émergence des écritures migrantes et métisses au Québec », Québec Studies , 14, 1992, pp. 7-22 ;
- Paterson, J., « Quand le je est un(e) Autre : l'écriture migrante au Québec », Reconfigurations : Canadian Literatures and Postcolonial identities, M. Monford and F. Bellarsi eds., New York, Peter Lang, 2002, pp. 43-59 ;
Una bibliografia dettagliata sui testi narrativi proposti, estratti in fotocopia, testi critici utili a un approfondimento individuale e altri materiali di studio verranno indicati all’inizio del corso.
Gli studenti non frequentanti sono pregati di prendere contatto con la docente per stabilire il programma.

Modalità d'esame

Colloquio orale, in francese