Letteratura spagnola III (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00872
Docente
Andrea Zinato
crediti
6
Settore disciplinare
L-LIN/05 - LETTERATURA SPAGNOLA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1 semestre dal 2-ott-2006 al 20-gen-2007.

Orario lezioni

1 semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 14.30 - 16.00 lezione Aula T.8  
giovedì 11.30 - 13.00 lezione Aula 2.6  

Obiettivi formativi

Il corso verterà sulla letteratura spagnola del XVII secolo, approfondendo in particolare alcuni aspetti della narrativa breve e di genere.

Programma

Il corso si articola in due moduli: il primo costituisce un’introduzione storico culturale, mentre il secondo affronterà le problematiche critico-letterarie specifiche della narrativa breve e di genere dei Secoli d’oro.

MODULO 1 (CFU 3: 24 ore). Tra Impero e pícaros: società e cultura della Spagna del XVII secolo.

Bibliografia
- B. Benassar, La España de los Austrias (1516-1700), Barcelona, Crítica, 2001.
- F. B. Pedraza Jiménez – M. Rodríguez Cáceres, Las épocas de la literatura española, Barcelona, Ariel, 2002, pp.114-161.

MODULO 2 (CFU 3: 24 ore). La narrativa breve e di genere.

Bibliografia
a)
- F. Brioschi, C. Di Girolamo, Introducción al estudio de la literatura, Barcelona, Ariel, edizione più recente. In particolare cap. IV, Modos de la narración, pp.199-247.
b) Testi:
- Miguel de Carvantes, “El amante liberal”, in Novelas ejemplares, edición de H. Sieber, Madrid, Cátedra, ultima edizione.
- Francisco de Quevedo, El Buscón, ed. de Domingo Ynduráin, Madrid, Cátedra, ultima edizione.
Le introduzioni delle edizioni indicate, tra le più economiche e valide in commercio- consultabili anche presso la Biblioteca del Dipartimento-, costituiscono parte integrante del programma d’esame.
c) Bibliografia critica relativa ai testi:
- Mario Socrate, Il riso maggiore di Cervantes. Le opere e i tempi, Firenze, la Nuova Italia, 1998: pp.129-45 e 148-151.
- Francisco Rico, Biblioteca spagnola. Dal Cantare del Cid al Beffatore di Siviglia, Torino Einaudi, 1994: “Francisco de Quevedo, Il pitocco, secondo Manuel Vázquez Montalbán”, pp.159-176
d) Letture di approfondimento:
Ulteriori approfondimenti critici verranno indicati a lezione.

Avvertenze
Gli studenti sono pregati di procurarsi i testi previsti per il secondo modulo prima dell’inizio del corso.
Si suggerisce agli studenti di colmare eventuali lacune sulla storia e sulla geografia della penisola iberica, delle colonie spagnole e soprattutto sulla geografia politica dell’Europa del XVI e del XVII secolo. Tali conoscenze sono indispensabili per sostenere l’esame. A tale proposito si consiglia la lettura di J.H. Elliot, La Spagna imperiale, Bologna, il Mulino, 2006.
Non verranno date via posta elettronica informazioni sul programma, sulle lezioni svolte in classe, sulle modalità d’esame e sulle date degli appelli.

Il programma vale anche per gli studenti non frequentanti, ai quali si consiglia di consultare il docente.

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma orale, interamente in lingua spagnola (tranne la bibliografia in italiano).