Letteratura spagnola III (2004/2005)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00872
Docente
Andrea Zinato
Coordinatore
Andrea Zinato
crediti
6
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1 semestre dal 4-ott-2004 al 22-gen-2005.

Orario lezioni

1 semestre

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Acquisire competenze e conoscenze di letteratura e cultura spagnola dei secoli XVI e XVII, prestando particolare attezione al contesto storico e socio-culturale, alla narrativa e al teatro attraverso la lettura in lingua di testi significativi e corredando l'analisi con adeguati percorsi critico-letterari.

Programma

Il corso si propone di individuare e sviluppare aspetti significativi della letteratura e della cultura spagnola del XVI e del XVII secolo attraverso la lettura di opere di poesia, teatro e narrativa con il sussidio di una metodologia critica. Pari attenzione verrà prestata al contesto storico-sociale e storico-letterario dei periodi in questione.
Il corso verterà sulla letteratura spagnola dei secoli d’oro (XVI e XVII) approfondendo in particolare il romanzo picaresco.
MODULO 1 (3 CFU). «Introduzione storico-culturale ai Secoli d’oro della Letteratura spagnola»
-B. Benassar, La España de los Austrias, Barcelona, Crítica, 2001
Manuale
-F.B. Pedraza Jiménez e M. Rodríguez Cáceres, Las épocas de la literatura española, Barcelona, Ariel, 2002, pp. 114-161
MODULO 2 (3 CFU). «Il romanzo picaresco»
-Lazarillo de Tormes, ed. F. Rico, Madrid, Catedra, 1987 o successive.
-F. de Quevedo, El Buscón, ed. D. Ynduráin, Madrid, Cátedra, 1984 o successive.
Le introduzioni delle edizioni indicate, tra le più economiche e valide in commercio, sono consultabili anche presso la Biblioteca del Dipartimento, e costituiscono parte integrante del programma d’esame.
Opere critiche
-F. Rico, La novela picaresca y el punto de vista, Barcelona, Seix Barral, 1989 o successive
-M.G. Profeti, a cura di, L’età d’oro della letteratura spagnola, 2 volumi: Il Cinquecento e Il Seicento, Firenze, La Nuova Italia, 1997, in particolare i capp. dedicati al Lazarillo de Tormes, pp. 238-261, e al Guzmán de Alfarache, pp. 390-400 nel volume il Cinquecento, e pp. 377-384, 453-489 nel volume il Seicento
Avvertenza
Si suggerisce agli studenti di colmare eventuali lacune sulla storia e sulla geografia della penisola iberica, delle colonie spagnole e soprattutto sulla geografia politica dell’Europa del XVI e del XVII secolo. Tali conoscenze sono indispensabili per sostenere l’esame.

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà interamente in lingua spagnola e richiede competenze e abilità linguistiche adeguate alla lettura e alla comprensione dei testi in programma e delle letture critiche proposte. Per gli studenti non frequentanti valgono le indicazioni bibliografiche indicate nel programma (vedi “Guida per lo studente”). Si consiglia agli studenti non frequentanti di contattare il docente per concordare evntuali percorsi critico-letterari integrativi. L’esame non è suddivisibile in moduli.